La Guardia di Finanza di Venezia ha sequestrato oltre 157.000 prodotti privi dei requisiti previsti dalla normativa comunitaria e nazionale in tema di sicurezza dei prodotti. Tra essi articoli di cancelleria, mascherine FFP2, addobbi natalizi e gadget vari.

I sequestri sono scaturiti dall’intensificazione dei controlli sulla regolarità del commercio attuato dai finanzieri del 2° Nucleo Operativo Metropolitano e della Compagnia Pronto Impiego di Venezia con l’approssimarsi delle festività natalizie.

Gli articoli – in vendita presso diversi esercizi commerciali gestiti da imprenditori di etnia straniera in Mestre, Marghera, Mira, Mirano e Marcon – erano privi delle necessarie informazioni sulla denominazione merceologica, sull’importatore e sulla presenza di materiali o sostanze pericolose.

Nell’operazione sono state rinvenute anche oltre 600 mascherine protettive tipo FFP2 prive della marcatura “CE”, nonché di altra documentazione idonea a certificare correttamente i prodotti come dispositivi di protezione individuale (DPI).

Al termine delle attività ispettive, i 6 titolari delle imprese sottoposte a controllo sono stati segnalati alla competente Camera di Commercio di Venezia e Rovigo, per l’applicazione delle previste sanzioni amministrative.