Neve e vento gelido: la Regione dichiara lo Stato di Attenzione

Neve e vento gelido: la Regione dichiara lo Stato di Attenzione

- in Le ultime
147
0
29386664_1857114597653091_6635265572244291584_n

Solitamente il 19 marzo è la Festa del Papà: formalmente una ricorrenza invernale, ma nei fatti, quasi sempre, un evento primaverile. Ma nel 2018 (finora, climaticamente, l'anno più anomalo di questo secolo), le cose sono assai diverse: questa mattina Jesolo e le coste venete sono state ricoperte da bianco un manto di neve con fitte nevicate che vanno interessando anche tutto l'entroterra veneto, a partire da Treviso.

Ed infatti vento forte sulle coste, precipitazioni nevose anche a quote molto basse e pioggia mista a neve in pianura: è quanto prevede il Centro meteorologico Arpav per le prossime ore in Veneto.

Già ieri sera il Centro decentrato della Protezione civile regionale ha dichiarato la Fase Operativa di Attenzione per vento forte sul litorale veneto avvesando, del rischio di nevicate, su tutta la pianura veneta, a partire dalla mezzanotte di oggi lunedì 19 marzo sino alle ore 16 del pomeriggio.

Per ora lo Stato d'Attenzione è dunque limitate alle coste (con Jesolo, Eraclea e Caorle ormai già sepolte dalla neve come si vede dalla foto di copertina) ed alla pianura limitrofa, ma nelle prossime ore si prevede una tempestiva estensione anche a tutto l'entroterra veneto, poiché le nevicate abbondanti stanno già producendo accumuli di alcuni centimentri anche sia nelle campagne che nei centri urbani.

Facebook Comments

You may also like

Veneto, bilancio record. Zaia “unica regione tax-free”

“Un risultato strepitoso, accompagnato da un grande segnale