La famiglia Busatto al gran completo

Dopo un anno di anteprime cinematografiche ogni mercoledì nel nostro contenitore TG Plus CULTURA, la scorsa settimana ci siamo sbizzarriti con un TG Plus FOCUS di avvicinamento alla Notte degli Oscar.

Ora: quali statuette hanno azzeccato i nostri ospiti?

Sicuramente Green Book, oscar al Miglior Film, come auspicato ai microfoni del TG Plus FOCUS da Franca Barzan, organizzatrice di rassegne a tema per il Cinema Aurora di Treviso.

E poi naturalmente Roma di Alfonso Cuaron oscar al Miglior Film Straniero, alla Miglior Regia e alla Miglior Fotografia, un successo che fa riecheggiare le parole di Livio Meo, fondatore dell’associazione culturale Cineforum Labirinto, il quale giovedì scorso ci ha detto Netflix è il vero vincitore di questa cerimonia”.

Quindi Rami Malek, ampiamente pronosticato un po’ da tutti Academy Award al Miglior Attore Protagonista per la sua intensa interpretazione di Freddy Mercury in Bohemian Rhapsody, con quelle musiche dei Queen molto apprezzate anche da un grande compositore cinematografico come Gianni Ephrikian.

Statuetta che fa il paio con quella per la Miglior Attrice Protagonista, assegnata ad Olivia Colman per La Favorita del regista greco Yorgos Lanthimos, la più bella pellicola del 2018 secondo il critico cinematografico Elena Grassi.

Se questa cerimonia era stata preceduta, all’indomani della rivelazione delle nomination 2019, da una rara eruzione di polemiche, oggi possiamo serenamente constatare che è stata dominata dalle pellicole di qualità, tutti film naturalmente passati per il Cinema Edera di Sandro Fantoni, decano del proiezionismo d’autore a Treviso.