Una “nidiata” di giovani Pantere ha svolto quest’estate con successo gli esami di maturità, e nonostante gli incastri tra attività con le nazionali maggiori e giovanili, finali tricolori di categoria e normale attività con i club, i rusultati sono stati davvero brillanti, per la soddisfazione della società a conferma dell’ottimo lavoro dentro e fuori dal campo dello staff che cura il florido settore giovanile dell’Imoco Volley, coordinato da Silvia Giovanardi.
In attesa delle imminenti Finali Nazionali di categoria (en plein di qualificazioni con le tre “Under” dell’Imoco Volley San Donà a caccia del tricolore) e delle competizioni internazionali giovanili con molte “panterine” coinvolte, in casa Imoco Volley ci si gode gli ottimi risultati scolastici delle ragazze. Hanno brillantemente sostenuto l’esame e ottenuto il diploma di maturità le due giovani che l’anno prossimo saranno in prima squadra con l’Imoco, cioè Loveth Omoruyi (già con le “grandi” la scorsa stagione) e Giorgia Frosini che esordirà quest’anno nel “roster” campione d’Italia e d’Europa, e con loro si sono diplomate altre “panterine” dell’Under 19 che giocherà le Finali Nazionali, come Gaia Natalizia e altri due prestiti come Sara Cortella (Martignacco A2) e Emma Rizzieri (Cutrufiano A2). A dimostrazione di come scuola e sport non siano incompatibili ci sono state anche tre “centine” che hanno passato l’esame con il massimo dei voti,:Margherita Brandi che quest’anno era in prestito a Montecchio in A2 e Anna Pelloia (in A2 con il Club Italia nel 2020/21) che sono rientrate alla base per le finali come Emma Cagnin (già vista in qualche occasione con la prima squadra), anche lei quest’anno a Montecchio, che addirittura ha strappato la lode all’esame! 
Il Presidente Piero Garbellotto commenta così questa estate di esami di maturità per le baby gialloblù: Siamo orgogliosi delle nostre ragazze, riuscire a conciliare sport ad alto livello e scuola non è davvero facile, gli impegni sono tanti, eppure queste bravissime pallavoliste teen agers, tutte promesse per il futuro della pallavolo italiana, si sono rivelate anche delle ragazze super anche dal punto di vista dell’impegno scolastico e sono state premiate dai risultati. Il nostro club ci tiene molto ai buoni risultati scolastici delle componenti delle giovanili, prima dello sportivo viene la persona, la nostra responsabile Silvia Giovanardi e tutti i dirigenti e tecnici dello storico vivaio di San Donà sono attenti a questo aspetto perchè vogliamo sempre che l’importanza della scuola abbia un ruolo centrale nella formazione delle giovani atlete. A loro comunque vanno i nostri complimenti e ora in bocca al lupo alle nostre “panterine secchione” per la loro carriera!”