Un momento del vertice tra sindaco e questore in municipio a San Donà di Piave

Un vertice sulla sicurezza si è tenuto nei giorni scorsi in municipio a San Donà. Il questore di Venezia, Maurizio Masciopinto, è venuto in visita in città per incontrare il sindaco Andrea Cereser.

Tutelare i cittadini e i visitatori, agire sulla sicurezza complessiva del territorio in un’ottica di prevenzione e non mostrare alcuna tolleranza verso chi viola la legge: questi in sintesi gli obiettivi dell’incontro che ha coinvolto il questore di Venezia, Maurizio Masciopinto, il Sindaco Andrea Cereser, l’Assessore alla Sicurezza Walter Codognotto e il Comandante della Polizia Locale Paolo Carestiato.

Masciopinto, nella sua visita che aveva lo scopo di fare il punto della situazione su San Donà alla luce degli eventi e delle attività di contrasto che stanno coinvolgendo tutto il territorio metropolitano, ha avviato un confronto ad ampio spettro, anche sulla scia dei recenti episodi di cronaca che hanno portato, tra l’altro, all’abbattimento dello stabile abbandonato dell’ex azienda Azir in via Ereditari, trasformatasi in un pericolante rifugio provvisorio per alcuni immigrati irregolari che, pochi giorni prima, si erano resi responsabili di una grave rissa.

Il Questore sta valutando anche la possibilità di offrire ulteriori risorse umane a supporto del lavoro delle forze dell’ordine sul territorio. “Un segnale di interesse verso il territorio, per il quale ringrazio sentitamente – così il Sindaco Andrea Cereser – in tema di sicurezza la collaborazione tra Istituzioni ha portato, e continua a portare, ottimi frutti”.