Presso la Sala Convegni del centro sportivo “La Ghirada” di Treviso, mercoledì 31 agosto è avvenuta la presentazione dello staff dell’Accademia della Marca U19 e l’attività che verrà svolta nel corso dell’anno. Come introdotto da Sandro Trevisan, Presidente del Comitato Regionale Veneto, il progetto è stato desiderato fortemente dal Benetton Rugby. “L’Accademia della Marca è il primo esempio di accademia privata e mi auguro che questo possa fungere da stimolo e da modello anche per altre realtà. Si tratta di progetto unico nel suo genere, capace di riunire gran parte delle società della Marca”.

“Siamo molto orgogliosi di quanto costruito sino ad oggi. Un progetto che consentirà di creare sinergie e solide collaborazioni tra tutte le società aderenti, innalzando le proprie competenze e permettendo loro di godere dei benefici che l’Accademia porterà” ha aggiunto Vittorio Raccamari, Coordinatore club “Accademia della Marca U19e Consigliere Benetton Rugby. “Ed è per queste ragioni che intendo rivolgere i miei più sentiti ringraziamenti al Comitato Regionale Veneto per aver supportato sin da subito l’ambizioso programma, alle società per la fiducia dimostrata ed infine ai giovani atleti e alle loro famiglie per l’impegno ed i sacrifici che compiranno” .

Infine l’intervento di Andrea Saccà, manager dell’Accademia della Marca U19“La proposta formativa ha come obiettivo quello di massimizzare il potenziale dei profili coinvolti attraverso lo sviluppo di atleti nati nel 2004/5 nel territorio della provincia di Treviso, ponendo al centro del progetto il percorso di crescita dell’atleta. L’attività si svilupperà fornendo mezzi e strutture idonee per accrescere aspetti di tipo tecnico-tattico, fisico-atletico, motivazionale/psicologico e soprattutto comportamentali ed educativi per concedere ad ogni atleta un’opportunità di crescita culturale”. Saccà ha poi continuato dicendo: “Gli atleti saranno coinvolti per 4 sedute settimanali per circa 3 ore di allenamento, suddiviso in una parte fisica e in una tecnica in campo. Durante la stagione saranno svolti alcuni confronti di verifica del lavoro svolto coinvolgendo le realtà U19 e seniores dei club che hanno condiviso il progetto di crescita sportivo. Parte fondamentale sarà, inoltre, il percorso scolastico, che parallelamente a quello sportivo sarà di pari importanza e verrà monitorato quotidianamente per garantire agli atleti e alle famiglie una speciale attenzione”.

I giovani atleti si alleneranno presso gli impianti sportivi de La Ghirada, ma durante il weekend torneranno a giocare nelle società di appartenenza.

Le società ad oggi coinvolte sono: Benetton Rugby, Botter Ruggers Tarvisium, Casale Rugby, Grifoni Rugby Oderzo, Rugby Dosson di Casier, Rugby Paese ASD, Silea Rugby, Valdobbiadene Segusino Rugby, Villorba Rugby, Vittorio Veneto Rugby.