“Le parole del Ministro della Giustizia sono molto importanti rispetto all’obiettivo di riapertura del Tribunale della Pedemontana. Lo ringrazio anche per aver sottolineato l’importanza del concetto di ‘giustizia di prossimità’ che vanno nell’ottica che sostengo da tempo: una giustizia lontana, anche logisticamente, non può dare risposte efficaci a cittadini e imprese. I servizi devono essere nei territori per rispondere ai bisogni dei territori stessi. La riapertura della sede di un tribunale in area Pedemontana è una necessità concreta, da sostenere in tutti i modi”. 

Così il governatore Luca Zaia commenta le dichiarazioni del Ministro della Giustizia che ieri, nel corso di un question time alla Camera dei Deputati, ha dichiarato che l’intenzione del Governo è di riconsiderare le riduzioni che sono state fatte in ottica di “giustizia di prossimità”.

“Ringrazio ancora il Ministro per il segno di attenzione al quale siamo certi sarà dato seguito – conclude il Governatore del Veneto -. Per quanto riguarda la Regione, come già fatto in passato, siamo pronti a fare la nostra parte per far sì che la riapertura del Tribunale della Pedemontana si possa realizzare al più presto. Siamo in un’area dalla forte vocazione produttiva, pronta ad una crescita ulteriore anche grazie alla Pedemontana Veneta. I presidi amministrativi, i servizi, e soprattutto le sedi giudiziarie devono inserirsi, anche logisticamente, accanto a questo territorio”.