Umana-Bursa
Umana-Bursa

Nell’ultimo turno del girone J di Eurocup Women, il match Umana-Bursa Uludag Basketbol è stato vinto dalla formazione di casa. Con l’ampia vittoria ottenuta questa sera, le ragazze di coach Mazzon sono riuscite a piazzarsi al terzo posto dopo questa prima fase di coppa, quindi dietro a Bourges e London.

La cronaca. La squadra di coach Mazzon vuole chiudere a punteggio pieno il girone, in modo tale di poter essere una delle migliori formazioni che accedono alla fase successiva, con un ranking che gli premetterebbe di incontrare nel prossimo turno una squadra più semplice. Per le avversarie turche, invece, una vittoria sul parquet del Taliercio le porterebbe alla qualificazione al turno successivo, con varie opzioni di contorno. Proprio per questo dovrebbe essere una gara interessante. All’andata il match si concluse con il risultato di 80-64.

Con Sahin e Baptiste le ospiti provano a fare la partita, ma le orogranata non si fanno sorprendere. Prima Makurat segna una tripla, e poi inizia lo show di Shepard. Dal 7 pari si passa al 9-9 con il canestro di Sarr per le turche. Poi un parziale di 9-0 per le veneziane, con protagonista la numero 32 e Pan con un tiro da oltre l’arco. Sul 18-9 Poyraz e Sahin accorciano, ma poi è Villa che incrementa con una bomba. Baptist e Williams per 21-17. Gli ultime due marcature sono realizzate da Villa che fa un 2/2 dalla lunetta, a seguito del primo fallo della partita del Bursa, seguito da una tripla di Fassina. Umana-Bursa 26-17 alla fine del primo quarto.

Nel secondo periodo la Reyer continua a giocare molto bene e a trovare tiri ben costruiti da tutte le distanze. Non è un caso che la buona serata sia espressa dalle percentuali. Alla fine del primo tempo, dal campo è 55,9%, in particolare un 7/12 da tre. Shepard, prima dell’intervallo è già a quota 16. Entra in scena anche Cubaj, ma continua anche la buona prestazione pure di Berkani. La giocatrice francese riesce persino a piazzare un tiro pesante con anche un tiro libero supplementare. A 7’30” dalla pausa si è sul 35-20. Il massimo vantaggio si aggiorna minuto dopo minuto, segna anche Kuier con 1/2 con i liberi. E’ Cubaj che completa la prima parte del match sul 51-32.

Williams chiama, ma Berkani porta la sua squadra sul +20. Si ripete la giocatrice di Bursa, ma Makurat segna anche da tre, 57-36. Nicolodi 1/2 con i liberi, e si giunge al +22. E’ la Williams che tiene su la squadra di coach Sopa, 58-40.  A 3’43” capitan Pan per il +25, che poi fa il bis, 68-42. E’ il turno di Shepard dalla distanza, 73-44, scatenata anche su una penetrazione, 75-47. Si chiude così il terzo quarto di 75-47. Partita che sembra finita, per raggiungere il terzo posto in classifica, l’Umana deve puntare a vincere con 34 punti di scarto. Le statistiche dicono 15/28 da due e 12/23 da tre per il quintetto di Mazzon.

Si arriva a +33 con Shepard e Pan che fa due canestri da tre. A questo punto a bordo campo di fanno i conteggi. Nel mentre, Pan aggiorna il tabellone, 90-51. Con questo punteggio, Bourges, London e poi Umana, questa la classifica del ranking, per la successiva compilazione del tabellone dei sedicesimi di finale. Berkani anche le ha la mano calda, 97-53. A 2’54” dalla conclusione Cubaj, 99-53. Shepard da sotto 101-53.  Il match si chiude con il punteggio di 105-58. La migliore della serata è Shepard con 37 punti, ma va sottolineato il 7/8 da tre di Pan.

Archiviata la pratica coppe, le orogranata saranno impegnate nella non facile trasferta di campionato, ovvero Bologna. Le veneziane, contro la Segafredo, attuale seconda in classifica, scenderanno in campo domenica alle 15.