Hai un diesel Euro 3? A Treviso non circoli (quasi) più

Hai un diesel Euro 3? A Treviso non circoli (quasi) più

- in Cronaca, Le ultime
644
0
smog_5

Dal 1 ottobre, nel Comune di Treviso, entreranno in vigore le misure antismog.

La limitazione alla circolazione dei veicoli più inquinanti segue infatti l’Accordo di programma per l’adozione coordinata e congiunta di misure per il miglioramento della qualità dell’aria nel Bacino Padano stipulato nel 2017 nel tra il Ministero dell’Ambiente e le Regioni Veneto, Emilia Romagna, Lombardia e Piemonte, su impulso della procedura di infrazione aperta dall’Unione Europea per le eccessive emissioni inquinanti dell’area della Pianura Padana.

A Treviso, in particolare, a partire dal 1 ottobre e fino al 31 marzo 2019 (eccetto il periodo dal 17 dicembre al 6 gennaio), dal lunedì al venerdì – escluse le giornate festive infrasettimanali – con il LIVELLO VERDE non potranno circolare le vetture private e i veicoli commerciali alimentati a benzina di categoria EURO 0 e EURO 1 oltre ai diesel privati e commerciali EURO 0, EURO 1, EURO 2 ed EURO 3 e ai ciclomotori e ai motoveicoli a 2 tempi EURO 0.

LIVELLO ARANCIO. In caso di superamento del valore limite giornaliero di PM 10 di 50 microgrammi/m3 – in base ai valori fonometrici e strumentali - per quattro giorni consecutivi sulla base della verifica effettuata il lunedì e il giovedì sui quattro giorni antecedenti, fino al giorno di controllo successivo, sarà interdetta la circolazione dalle 8.30 alle 18.30 alle vetture a benzina EURO 0 ed EURO 1, oltre ai veicoli privati a gasolio EURO 0, EURO 1, EURO 2, EURO 3 ed EURO 4.   Per quanto concerne i veicoli commerciali a gasolio, il divieto sarà confermato sino agli EURO 3. Dovranno restare in garage pure ciclomotori e motoveicoli a due tempi EURO 0.

LIVELLO ROSSO. In caso di sforamento per 10 giorni consecutivi sulla base della verifica effettuata sempre il lunedì e il giovedì sui 10 giorni antecedenti, a partire dal giorno successivo a quello del controllo, il divieto di circolazione sarà esteso ai veicoli a benzina EURO 0 e EURO 1, alle vetture private a gasolio EURO 0, EURO 1, EURO 2, EURO 3 ed EURO 4 e ai veicoli diesel commerciali EURO 0, EURO 1, EURO 2 ed EURO 3. Dalle 8.30 alle 12.30 non potranno circolare nemmeno i veicoli commerciali a gasolio EURO 4, oltre ai ciclomotori e motoveicoli a due tempi EURO 0.

Ci sarà però una lista di deroghe per tutelare i cittadini e gli esercizi pubblici: fra queste, si evidenziano la possibilità di circolare per i veicoli con targa estera o quelli utilizzati per attività urgenti o non programmabili, o per quelli che si recano all’aeroporto Canova, limitatamente al percorso tra l’uscita della strada tangenziale sud (S.R. 53) via Noalese per raggiungere l’aerostazione e i parcheggi. Lo stesso vale per le vetture dirette alla stazione ferroviaria e delle corriere (limitatamente al percorso tra l’uscita della strada tangenziale su strada Terraglio per raggiungere il cavalcaferrovia ed eseguendo l’inversione di marcia utilizzando le bretelle laterali). Potranno circolare liberamente anche coloro che vanno in visita ai degenti dell’ospedale Ca’ Foncello, oltre agli over 65. All’ingresso del territorio comunale verranno affissi dei cartelli sui quali verranno inserite tre modalità per accedere alle informazioni necessarie (e alla modulistica): il QR Code per il collegamento tramite smartphone, numero verde e sito web.

Ci sarà inoltre un servizio SMS: per iscriversi basterà inviare un SMS al numero 3457711855.

Facebook Comments

Leggi anche

80 nuovi medici per i Pronto Soccorso del Veneto

“In tempi brevissimi, massimo alcuni giorni, ottanta nuovi