Calcio, danza, pallavolo: lo sport più giusto per te

Calcio, danza, pallavolo: lo sport più giusto per te

- in Giochi per i bambini, Sport
268
0
PorcospinoSport_thumb

Boys and girls runningBambini e sport, i vantaggi sono davvero tanti. Praticarne da piccoli fa bene, anzi benissimo. Si sta all’aria aperta, si fanno nuove amicizie, è un’attività piacevole e divertente. Ma soprattutto aiuta uno sviluppo armonico di muscoli e ossa, favorisce la coordinazione e l’equilibrio, allontana dalla sedentarietà, evitando il rischio di avere figli obesi troppo presto.

Ogni sport ha, però, caratteristiche e risultati diversi. E allora, se non puoi fare a meno di correre dietro a un pallone, una scuola di calcio ti aiuterà a conoscere nuovi amici con la tua stessa passione, a mettere da parte l’egoismo a favore dello spirito di gruppo e del bene della squadra. Si può iniziare a 7 e 8 anni, a 12 l’attività agonistica. Ma, dato che si usano soprattutto le gambe, meglio abbinarlo a nuoto o palestra.

Stessa età per iniziare anche altri sport di squadra, come il basket o la pallavolo. Sono attività complete che sviluppano braccia e gambe, allungano la colonna vertebrale e fortificano gli addominali. Anche in questo caso si impara a stare in gruppo e si mettono a punto precisione e abilità specifiche.

Andare in bicicletta, invece, significa soprattutto passare pomeriggi piacevoli all’aria aperta, magari la domenica, con mamma e papà. Serve per avere più fiducia in se stessi e più autonomia, per scoprire un po’ alla volta la libertà, la responsabilità, l’osservazione del mondo. Si impara anche a decidere in fretta e a risolvere i problemi, per evitare di cadere.

Tutù e scarpe a punta sono tra gli indumenti preferiti delle bambine. Tanti i benefici della danza: insegna il senso del ritmo, rende più aggraziati i movimenti, aiuta a un portamento corretto. Un po’ come la ginnastica, che si può iniziare presto - già a 5 anni - e che è tra gli sport più completi: sviluppa bene le parti del corpo, aiuta la consapevolezza e il controllo di arti e muscoli.

Importante, poi, diventare pesciolini. Il nuoto si può praticare fin da piccolissimi: i corsi iniziano già a tre anni. L’acqua è un elemento particolare: toglie peso e non si rischiano traumi. Il fisico si sviluppa in modo armonioso, i movimenti si coordinano, si acquisisce più sicurezza. Da non sottovalutare, infine, le arti marziali, come il judo o il karate, che danno più fiducia a chi è insicuro e più controllo a chi è più vivace o forse un po’ più aggressivo.

Facebook Comments

Leave a Reply

You may also like

Intervista al senatore Paolo Franco, presidente del Comitato per il Sì in merito all’Autonomia del Veneto

E' stato presentato venerdì mattina a Mestre dal