Quando si inizia a praticare un’attività fisica (anche in un periodo particolare come quello che stiamo vivendo) la motivazione è alta: ci si prefigge degli obiettivi, si vogliono ottenere dei risultati e spesso si tendono a fare sforzi eccessivi. Tuttavia, con il passare del tempo, è altrettanto facile che la costanza inizi a vacillare.

Gradualmente si inizia a limitare il numero degli allenamenti fino a dimenticare il traguardo che ci si era prefissati. Come fare, dunque, per non perdere l’entusiasmo e la motivazione?

Attività fisica: concentrarsi sui propri obiettivi

Restare concentrati sul proprio obiettivo finale è fondamentale, ma per non perdere lo slancio iniziale può essere utile anche riuscire ad apprezzare i piccoli miglioramenti quotidiani.

Prefissarsi degli obiettivi intermedi, ad esempio, aiuta ad avere sempre la situazione sotto controllo, mantenendo alta la propria soddisfazione personale. In quest’ottica, chi punta ad un dimagrimento importante, può utilizzare come indicatore anche la perdita di peso moderata, ma costante.

Riconoscere i propri progressi

Tenere una traccia concreta dei propri allenamenti (e soprattutto dei propri risultati) è un altro valido suggerimento per continuare a focalizzare la meta. Su un diario o un’app, infatti, si possono annotare tempi, peso o qualsiasi altra informazione risulti importante.

Riconoscere i cambiamenti positivi, infatti, è di per sé uno stimolo positivo. Così come riuscire a concedersi un premio a fronte di un buon risultato ottenuto.

Attività fisica: l’importanza di condividere gli obiettivi

Quando si inizia una nuova attività sportiva  può essere utile condividere le proprie motivazioni e le proprie aspettative con amici e familiari. Renderli partecipi del proprio percorso (fosse anche solo la costanza con cui ci si approccia ad un allenamento quotidiano in casa) aiuta, infatti, a non demordere.

Se il problema è allenarsi da soli, un buon consiglio può essere quello di cercare qualcuno come supporto (anche solo telefonicamente o online). Sui social, ad esempio, sono attivi molti gruppi dedicati alle attività sportive, senza contare che su tablet e smartphone si possono scaricare apposite applicazioni che fungono da personal coach virtuali.