“Abbiamo acquisito con interesse e partecipazione le problematiche esposte e puntualmente descritte, comprendendo e condividendo i timori e le preoccupazioni degli agricoltori veneti. Con l’usuale percettibilità delle problematiche del mondo agricolo e attenzione alle istanze che da esso pervengono, desidero assicurare il massimo interesse ed impegno per sostenere misure ed interventi  a sostegno degli imprenditori agricoli e delle loro aspirazioni”.

E’ la risposta del Sottosegretario all’Agricoltura Gianmarco Centinaio alla lettera del consigliere comunale di Quarto d’Altino Cristina Baldoni, la quale aveva scritto, per chiedere risorse per gli agricoltori altinati e del Veneto orientale alle prese con gli sconvolgimenti climatici che arrecano danni pesantissimi al comparto agricolo. Baldoni aveva incontrato un gruppo di agricoltori altinati e di alcuni territori confinanti oltre ai presidenti del Condifesa TVB Valerio Nadal e della Coldiretti Venezia Andrea Colla.

Nadal nel suo intervento ha precisato: Il clima pazzo è divenuto ormai una costante. Le gelate, la Flavescenza dorata e la siccità che persiste da mesi stanno mettendo a rischio diverse colture oltre che alla frutta sia per quanto riguarda la qualità che la quantità: servono risorse per gli agricoltori alle prese con problemi contro i quali devono far fronte ormai ogni anno. Ringraziamo il Sottosegretario Centinaio per la sensibilità e l’interesse evidenziati verso il nostro settore”.  Se la situazione dovesse proseguire si calcolano danni superiori ai 5 milioni. “Servono risposte veloci agli agricoltori che da anni devono convivere con problemi che interessano tutti quei prodotti che arrivano sulle nostre tavole e che loro coltivano con cura e dedizione” conclude Baldoni.