L’enigma Logan sulla gara2 della De’ Longhi

L’enigma Logan sulla gara2 della De’ Longhi

- in Le ultime, Sport, Treviso
574
0
pres. Logan

La forza di un gruppo. Ma anche i dubbi legati ad un singolo. Tutto in una serie, Treviso-Rieti, che ha visto ieri vincere (anzi, stravincere) la De' Longhi nel primo confronto della possibile cinquina di partite. Un successo decisamente solido, poggiato sul collettivo pur con la notevole prestazione a rimbalzo di Davide Alviti - 16 carambole di cui 12 in difesa per l'ala di Alatri. Abbastanza per sopperire nell'occasione al noto forfait di Eric Lombardi prossimo a finire sotto i ferri del chirurgo per ricostruire il tendine d'Achille della gamba destra.

Ma non c'è tempo per festeggiare. Anzi, è già vigilia di gara2. Una partita su cui aleggia lo spettro dell'incertezza legata alla presenza di David Logan. L'americano, vero ago della bilancia di TVB negli ultimi tre mesi, ha saltato il match domenicale per uno stiramento ad un muscolo della coscia sinistra accompagnato da un piccolo ematoma, un infortunio rimediato al termine del primo tempo di gara5 degli ottavi contro Trapani. Il malanno non pare grave, anche se la presenza del versamento di sangue tra le fibre muscolari evidenzia la rottura di un vaso sanguigno. Il giocatore non avverte dolore da alcuni giorni e la funzionalità dell'arto non pare in discussione. Tuttavia la De' Longhi finora ha preferito un approccio prudente nella gestione del problema.

Logan si era infortunato quasi nello stesso punto anche in Corea lo scorso novembre. Anche se il malanno accusato alcuni giorni appare completamente avulso dal precedente escludendo dunque il rischio di una ricaduta, c'è giusta attenzione nel trattare l'infortunio. I 36 anni della guardia sono una pregiudiziale di cui tener conto e finora coach Menetti ha preferito non rischiare il giocatore per una serie sì importante ma che si confida di poter affrontare senza chiedere gli straordinari all'ex Sassari. Gara1 ha illustrato una TVB capace di trovare al proprio interno le risorse necessarie ad assorbire le assenze, neutralizzando gli americani di Rieti in difesa per poi proporsi con efficacia nella metà campo opposta. C'è curiosità dunque attorno alla scelta dello staff tecnico per domani sera: oggi Logan verrà sottoposto ad un esame di controllo ed anche in base alle risultanze si deciderà se portarlo in panchina oppure lasciarlo ancora in borghese a bordo campo, rinviando dunque il suo ritorno alla trasferta di venerdì in terra sabina.

Facebook Comments

Leggi anche

Manifatturiero: no recessione ma tenuta selettiva

Non parliamo di crisi prolungata, ma i dati