Pista d’Atletica a S. Lazzaro: parte la ristrutturazione per omologarla

Pista d’Atletica a S. Lazzaro: parte la ristrutturazione per omologarla

- in Le ultime, Sport, Treviso
83
0
sport-corsa-pista-atletica-2

Inizieranno mercoledì 19 giugno i lavori di ristrutturazione della pista di atletica dell’impianto sportivo di San Lazzaro, realizzata nel 1982 e adeguata agli standard della FIDAL nel 2007.

A 12 anni di distanza dall’ultimo intervento, tuttavia, si è resa necessaria una sistemazione dell’intera pista di atletica, risultata – in seguito ad alcuni sopralluoghi effettuati dal settore Lavori Pubblici - particolarmente usurata e lontana dai requisiti richiesti dalla Federazione Italiana Atletica Leggera per l’ottenimento del certificato di omologazione: il manto di usura è risultato infatti particolarmente degradato e sono stati riscontrati affioramenti del sottostante asfalto con la conseguente perdita delle caratteristiche di elasticità.

I lavori di riqualificazione (che dureranno circa 60 giorni) consisteranno nella pulizia del manto di usura, nella rimozione delle cordonate perimetrali cedute e nel ripristino della cordonatura di bordo stessa e la formazione del nuovo manto superiore sintetico drenante (con relativa segnaletica fissa e la tracciatura delle corsie). Nell’occasione, verrà anche completato l’impianto di illuminazione della pista con la sostituzione degli attuali fari a ioduri metallici con i nuovi LED al fine di massimizzare le prestazioni energetiche e assicurare l’illuminazione necessaria per l’attività serale.

L’importo totale dei lavori ammonta 260 mila euro, finanziati in parte dalla partecipazione al bando ministeriale “Sport e Periferie” - voluta dagli assessori ai Lavori Pubblici e Sport Sandro Zampese e Silvia Nizzetto - per il quale il Comune di Treviso ha ottenuto il contributo di 104 mila euro (pari all’importo richiesto).

«Vogliamo garantire ai nostri cittadini strutture sportive di livello», le parole del sindaco Mario Conte. «L’intervento di sistemazione della pista di atletica dell’impianto di San Lazzaro va proprio in questa direzione, perché lo sport è salute, vitalità e benessere ma deve essere data la possibilità alle associazioni sportive e agli appassionati di usufruire di impianti accoglienti e funzionali. Ringrazio i settori Lavori Pubblici e Sport per questo progetto che, di fatto, regalerà alla Città una pista nuova di zecca».

Facebook Comments

Leggi anche

Etilometro e drug test: la Polizia potenzia i controlli del sabato

A partire dalla notte tra sabato 20 e