Sabato a Treviso spettacolo “Le Vere Ricchezze” per combattere la distrofia

Sabato a Treviso spettacolo “Le Vere Ricchezze” per combattere la distrofia

- in Eventi, Le ultime
402
0
Immagine

Sabato 19 gennaio, alle 20.45, andrà in scena all’Auditorium “Luigi Stefanini” di Treviso  lo spettacolo “Le vere ricchezze”, diretto da Alberta Toninato e messo in scena dalla compagnia Bottegavaga.

L’evento si svolge in collaborazione con il Comune di Treviso.

Le donazioni raccolte saranno devolute a Parent Project onlus, associazione di pazienti e genitori con figli affetti da distrofia muscolare di Duchenne e Becker, per sostenere la ricerca scientifica sulla distrofia muscolare di Duchenne e Becker e le attività di affiancamento alle famiglie che convivono con la patologia.
Lo spettacolo sarà introdotto da Stefano Mazzariol, vice presidente e delegato territoriale per Treviso dell'associazione, che presenterà brevemente le attività della onlus e illustrerà le finalità dei fondi raccolti.

Lo spettacolo è liberamente ispirato a Les vraies richesses di Jean Giono.

La trama

In un villaggio di campagna le donne riprendono possesso del forno comune, dove cucinano per tutti il pane fatto col grano dei loro campi, anziché venderlo a chi specula sul lavoro dei contadini.
Questa presa di coscienza del loro potere e del loro stretto rapporto con la terra, porta gli abitanti del villaggio a prendere (o meglio, riprendere) contatto con qualcosa di antico: si risvegliano, scoprono i loro desideri più profondi e la parte più nascosta del loro animo: il Daimon. Ogni personaggio si racconta al pubblico accompagnato da un essere, unico e irripetibile: è la sua parte segreta, divina o animalesca, che li sprona, li asseconda o li contrasta.
Sopraffatti da questa trasformazione gli abitanti del villaggio festeggiano la loro piccola rivoluzione in una sorta rito collettivo.

La compagnia

Bottegavaga è una Compagnia – fondata da Alberta Toninato e Vanni Carpenedo – che crea spettacoli e organizza corsi di teatro a Venezia, per residenti e per un turismo culturale ed esperienziale. È un piccolo spazio espositivo vicino a San Giacomo dall’Orio, in Ruga Bella 1078/b. È un sito dove si possono leggere racconti e poesie, ascoltare audiofiabe e canzoni d’autore, dove si coltivano storie e progetti per bambini e per adulti che si ricordano di essere stati bambini.
Per maggiori informazioni: www.bottegavaga.it

La distrofia muscolare di Duchenne colpisce 1 su 5000 neonati maschi. È la forma più grave delle distrofie muscolari, si manifesta nella prima infanzia e causa una progressiva degenerazione dei muscoli, conducendo, nel corso dell’adolescenza, ad una condizione di disabilità sempre più severa. Al momento, non esiste una cura. I progetti di ricerca e il trattamento da parte di un’équipe multidisciplinare hanno permesso di migliorare le condizioni generali e raddoppiare l’aspettativa di vita dei ragazzi.

Parent Project onlus è un’associazione di pazienti e genitori con figli affetti da distrofia muscolare di Duchenne e Becker.  Dal 1996 lavora per migliorare il trattamento, la qualità della vita e le prospettive a lungo termine di bambini e ragazzi attraverso la ricerca, l’educazione, la formazione e la sensibilizzazione. Gli obiettivi di fondo che hanno fatto crescere l’associazione fino ad oggi sono quelli di affiancare e sostenere le famiglie dei bambini che convivono con queste patologie attraverso una rete di Centri Ascolto, promuovere e finanziare la ricerca scientifica al riguardo e sviluppare un network collaborativo in grado di condividere e diffondere informazioni chiave.

 

Per informazioni e prenotazioni:

Stefano Mazzariol – Tel. 333/6429879

www.parentproject.it

Facebook Comments

Leggi anche

“Non lasciamoci rubare la Pasqua!” Il messaggio del Vescovo

Di seguito il testo integrale del messaggio con