I Carabinieri di Castelfranco Veneto, con il personale del Gruppo Carabinieri per la Tutela del Lavoro di Venezia e del Nucleo Ispettorato del Lavoro di Treviso, nell’ambito di articolata indagine sotto la direzione della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Treviso, ad Altivole hanno arrestato nella flagranza dei reati di intermediazione illecita e sfruttamento del lavoro, aggravato, continuato e in concorso, favoreggiamento dell’immigrazione clandestina, aggravato, continuato e in concorso 4 soggetti.

Si tratta di un 48enne, una 46enne, un 45enne e un 51enne, tutti di origini cinesi dimoranti nella zona, bloccati mentre stavano svolgendo attività di sorveglianza e controllo nei confronti di due lavoratori di origini pakistane, assunti con contratto “part-time”, analogamente ad altro connazionale identificato sul posto, ma al momento non impegnato in mansioni lavorative, tutti regolarmente presenti sul territorio nazionale.

Le verifiche seguenti hanno permesso di accertare che i tre operai percepivano, in palese violazione delle clausole stabilite, la retribuzione oraria di euro 3,20 con turni giornalieri di 10 ore, senza diritto ai previsti periodi di riposo settimanale e di ferie, in un luogo di lavoro privo dei requisiti in materia di sicurezza e igiene, collocati in precarie condizioni alloggiative, all’interno di roulotte dismesse, senza servizi igienici e riscaldamento.

Inoltre, gli arrestati, secondo una prima ricostruzione, risulterebbero avere favorito l’immigrazione di due cittadini cinesi, clandestinamente presenti in territorio nazionale, ai quali fornivano ospitalità in alloggi ricavati all’interno dell’area del laboratorio. Nella circostanza è stato applicato un provvedimento di sospensione dell’attività imprenditoriale, in conseguenza dell’identificazione di 19 lavoratori, dei quali 4 non in regola con le procedure di assunzione e di riscontrate violazioni in materia di sicurezza sui luoghi di lavoro. Comminate sanzioni amministrative per complessivi Euro 21.000 e ammende per totali Euro 173.000.