Adrian Hoxha, 46enne trevigiano di origine albanese è stato condannato a 18 mesi di carcere per aver tentato di corrompere un secondino in servizio al carcere di Santa Bona chiedendogli di procurargli 10 grammi di hashish.

Il fatto risale al 23 aprile del 2012 quando l’uomo era detenuto in custodia cautelare all’interno della casa circondariale di Treviso. Tormentato dall’impossibilità di fare uso di stupefacenti e costretto a stare rinchiuso dietro le sbarre ha tentato l’ultimo baluardo cercando di convincere una guardia a procurargli qualche grammo di erba per potersi almeno gustare qualche spinello.

Scelta non condivisa dalla guardia carceraria che ha deciso di denunciare l’albanese. A distanza di qualche anno è poi ieri scattata la condanna anche se gli atti sono rinviati al pm in attesa di valutazione di un altro caso simile accaduto in circostanze similari ad un altro condannato.

Matteo Venturini

carcere