TG+ 27 APRILE edizione della sera

TG+ 27 APRILE edizione della sera

- in Elenco edizioni TG+
304
0
Featured Video Play Icon

Ecco le principali notizie di Treviso e provincia:

  • Gentilini risponde - Raccomandazioni? ho aiutato migliaia di persone
    Alle pesanti accuse del segretario provinciale della Lega Dimitri Coin, sulla "consuetudine ad assecondare richieste di raccomandazioni", Giancarlo Gentilini afferma di averlo fatto migliaia di volte ma con il solo scopo di aiutare persone bisognose. Chiedeva aiuto ad amici industriali senza obbligare alle assunzioni e senza chiedere soldi. L'ex Sindaco sceriffo dichiara il Gentilini-Trump è quello che i cittadini vogliono.
  • Scandalo vaccini - Assistente sanitaria indagata
    Il gip del Tribunale di Treviso ha riaperto l'inchiesta nei confronti di Emanuela Petrillo, l'assistente sanitaria accusata di non aver somministrato le vaccinazioni ad oltre 500 bambini. Nel frattempo anche il Friuli Venezia Giulia sono scattati i controlli, la donna infatti ha lavorato per il distretto di Codroipo (Udine) dal 2009 al 2015.
  • Iscriviti al Social TG+
    Iscriviti al Social TG+
    Iscriviti al Social TG+
  • Adunata Nazionale degli Alpini - Disponibili altri mille posti auto
    Anche i commercianti e i liberi professionisti che lavorano all'interno delle Mura di Treviso e non sono abbonati, possono richiedere entro il 5 maggio, il pass per i posti auto a ridosso delle mura. Il Comune ne ha messi a disposizione mille. La richiesta può essere fatta compilando il modulo nel sito del Comune.
  • Ferito al Bataclan - Il giocatore del Mogliano Rugby si ritira
    Aristide Barraud, il giocatore del Mogliano Rugby ferito all'attentato di Parigi al Bataclan, ha annunciato il ritiro dall'attività agonistica. Il ventottenne aveva scelto di tornare sul campo contro le raccomandazioni dei chirurghi. Due mesi fa erano stati diagnosticati altri problemi causati dalle cure subite in questi anni.

Facebook Comments

Leggi anche

Social Tg+ 21 dicembre ed. mattino

Cronaca. Officina abusiva gestita da nigeriani a Quinto.