La Stazione Carabinieri di Asolo ha denunciato in stato di libertà un pregiudicato 35enne, residente a Milano, responsabile del reato di truffa aggravata, con la cosiddetta “tecnica dello specchietto”.

L’indagato, transitando in via Marini di San Zenone degli Ezzelini, a bordo di un autovettura di colore scuro, avvicinava un pensionato 72enne del posto, a sua volta alla guida di un’utilitaria, lamentando la presunta rottura del proprio specchietto retrovisore, a suo dire generata da un’errata manovra dell’anziano,il quale si trovava così costretto a versare al truffatore la somma di 350 euro, a titolo risarcitorio dell’inesistente danno causato. Ricevuto il denaro dal malcapitato, l’indagato si allontanava velocemente, facendo perdere le proprie tracce.

Le indagini dei Carabinieri di Asolo, attraverso l’analisi del sistema di videosorveglianza della zona, permettevano di individuare la targa dell’auto condotta dallo sconosciuto, che veniva cosi identificato con certezza e deferito all’Autorita Giudiziaria.