Accesso interdetto al pubblico e contingentato per i giornalisti, alle sedute del Consiglio Comunale. Il Comune di Venezia ha reso noto che, in ottemperanza alle misure inserite nel decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri dell’8 marzo “Ulteriori disposizioni attuative del decreto-legge 23 febbraio 2020, n. 6, recante misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19” e le relative circolari del Capo del Dipartimento della Protezione Civile, sono state rimodulate dagli Organi competenti le regole per l’accesso al pubblico e ai giornalisti alle sedute.
In linea generale è escluso l’accesso del pubblico alle sale consiliari in occasione delle sedute: è ammesso l’accesso ai giornalisti, nel limite di una persona alla volta, esclusivamente per il tempo di qualche foto o breve video. La Polizia locale avrà il compito di far osservare i limiti d’accesso.
Per quanto riguarda, invece, le sedute di Consiglio comunale, che si terranno esclusivamente nella sede municipale di Venezia, Ca’ Loredan, devono essere osservate le seguenti misure e prescrizioni:

  • è interdetto l’accesso al pubblico nella sala consiliare al primo piano di Ca’ Loredan;
  • è ammesso l’accesso ai giornalisti, nel limite di una persona alla volta, esclusivamente per il tempo di qualche foto o breve video;
  • la Polizia locale presidierà l’accesso al palazzo municipale facendo osservare le prescrizioni indicate.

Sarà garantita la diretta streaming della seduta.