CANTIERE PEDEMONTANA. CROLLA GALLERIA NEL VICENTINO

CANTIERE PEDEMONTANA. CROLLA GALLERIA NEL VICENTINO

- in Cronaca, Le ultime
297
0
pedemontana

Attimi di paura ieri mattina durante i lavori per la costruzione della nuova infrastruttura Pedemontana Veneta. Nel vicentino si è verificato un crollo nel cantiere di Sis nella zona industriale di Castelgomberto. "È crollata la volta della galleria della Pedemontana Veneta al suo imbocco in Valle dell'Agno. Si tratta dei primissimi metri che si inabissano della Valle di Priabona, in direzione est, proveniendo in trincea profonda 15 metri da Brogliano», lo scrive il Covepa, Coordinamento Veneto Pedemontana Alternativa in un comunicati stampa che riportiamo nella sua interezza. «Il fondo del torrente Poscola e oltre 40 metri di argine sono piombati 25-30 metri più in basso alla base del tunnel di quasi 7 km di Malo, il più grande della Montecchio-Spresiano. La situazione è apparsa subito gravissima, dato il nervosismo delle maestranze e dei tecnici che tentavano di impedirci di documentare lo stato dei fatti. Le discussioni con gli espropriati delle aree a confine non ancora pagati, erano pesanti», spiega l’architetto Massimo Follesa, uno dei portavoce. «Ma ora la SIS occuperà nuove aree per rimediare a un grave danno che il suo cantiere ha provocato a tutta l'area intorno. Inutile il tentativo dei tecnici di nascondere e minimizzare la realtà e l'evidenza dei fatti che apparivano dagli argini del Torrente Poscola». «Per fortuna nessun operaio ha subito conseguenza gravissime, come quelle già verificatesi nel lato di Malo con il decesso di un operaio. La volta è venuta giù portandosi dietro argine e torrente, che carico d'acqua, ha fatto il resto trasformando il danno in una voragine di 25 per 40 metri, profonda quasi 30 metri», spiega il Covepa. «Alle 17 è cominciata la spola dei camion di SIS per riempire la voragine. Una prima messa in sicurezza del cantiere ha comportato lo sbarramento delle acque del Poscola e il taglio dell'argine nel lato di monte. Questo ha provocato lo sversamento delle acque provenienti da Priabona, dal Monte Faedo e dal Monte Palazzo, nei terreni Un’immagine del cantiere Sis verso la contrada Canton».

Facebook Comments

You may also like

Sanità. L’Ulss di Treviso accende l’albero della solidarietà. E la Confartigianato dona a Pediatria e Comunità Disabili ben 45 kg di cioccolata.

Dolce Natale per i bambini delle Pediatrie dell’Ulss