Aeroporto Treviso, Manildo: “Non accetteremo forzature”

Aeroporto Treviso, Manildo: “Non accetteremo forzature”

- in Le ultime
740
0
image

Rendiconto amministrativo, l’ultimo incontro organizzato dall’amministrazione comunale di Treviso nella parrocchia di San Lazzaro per i quartieri dell’area sud (San Lazzaro, San Zeno e Sant’Antonino) ha avuto tra i principali temi di dibattuto la questione dell’aeroporto di Treviso. Ad ascoltare la relazione di fine mandato oltre 120 persone.
Chiara la linea del sindaco e degli altri componenti della giunta, in particolare gli assessori Marina Tazzer e Luciano Franchin che seguono da vicino la questione aeroporto. “Siamo e saremo fermi nei confronti di Save dichiara il sindaco di Treviso Giovanni Manildo il Comune di Treviso non accetterà alcuna forzatura. Prima di firmare qualsiasi piano di sperimentazione pretendiamo che venga fatta la giusta chiarezza”.
Da parte dell’ente gestore era infatti arrivata la proposta di sottoscrivere un protocollo di sperimentazione dei voli che il Comune di Treviso non intende però ratificare a scatola chiusa o meglio senza che venga fatta la dovuta chiarezza: “Il mandato del sindaco è chiaro. La logica del ‘non nel mio giardino’ non ci appartiene – hanno detto gli assessori Tazzer e Franchin - ma come responsabili della salute pubblica dei cittadini abbiamo l’obbligo di dare ai cittadini risposte certe. Per questo abbiamo chiesto a Enac di inviarci un perito in grado di spiegare come dovrà essere effettuata questa sperimentazione e quali ricadute concrete avrà sul Comune di Treviso.  Troppe le domande aperte: ci chiediamo se il protocollo rispetterà il tetto dei 16300 movimenti annui, se si garantirà la sostenibilità ambientale e quali saranno le ricadute sulla salute dei cittadini. Ci auguriamo che questo accada al più presto, diversamente sottoscrivere il protocollo sarebbe per noi impossibile”.
Altro nodo scoperto per i quartieri la viabilità e i collegamenti con i comuni limitrofi: “Continuiamo a lavorare per la liberalizzazione dell’A27 – ricorda il sindaco – con la collaborazione dei comuni limitrofi che per la realizzazione del progetto si sono detti disponibili a destinare anche delle risorse dei loro bilanci”.

Facebook Comments

Leggi anche

Collegamenti comprensori sciistici, Caner “Diamo un futuro alla montagna”

“Parlando di montagna, l’immagine che mi sento di