TVB-Dinamo Sassari - Foto M.Gregolin
TVB-Dinamo Sassari - Foto M.Gregolin

Nella terza giornata di campionato la Nutribullet Treviso Basket torna in campo al Palaverde dove vince, con il risultato di 79-71, contro la Dinamo Sassari.

Marcelo Nicola schiera come titolari Zanelli, Jurkatamm, Sokolowski, Jantunen e Cooke. I 5 di coach Piero Bucchi, invece, sono Kruslin, Robinson, Raspino, Onuaku e Bendzius.

Primo Quarto

In risposta al primo canestro di Onuako, Treviso parte con la faccia giusta con 5 punti di Jantunen, 5-2. Segue un bel canestro in contropiede di Sokolowski grazie alla rubata di Jurkatamm e dopo la bella stoppata di Cooke Sassari torna a realizzare grazie alla tripla con il fallo di Kruslin (7-6). Bendzius in campo aperto porta in vantaggio la formazione sarda, ma Zanelli servito da Sokolowski pesca il 9 pari. Anche Banks si sblocca per TVB, a cui risponde Robinson (11-12). Con lo svitamento Jantunen trova il +1, Banks allunga con l’and one del 16-12. Botta e risposta tra Jones e Zanelli, seguito da un giro in lunetta per Sorokas (20-17).

Secondo Quarto

Chessa e l’ex Nikolic aprono il secondo periodo punendo dall’arco con le bombe del 20-23. A un canestro di Diop, replicano Sokolowski e Sarto dalla lunga distanza per il 25-25. Sokolowski realizza, ma Nikolic ha la mano caldissima e trova i canestri del 27-32. Un antisportivo fischiato a Cooke consente a Jones e Onuaku di ottenere il massimo vantaggio, +8 (27-35). Appena entrato, Faggian serve bene in area per due punti di Sorokas, costringe Kruslin alla palla persa e concede quindi a Sorokas di segnare nuovamente, questa volta dalla lunga distanza (32-35). Il break trevigiano prosegue con i liberi di Banks e Jantunen e la schiacciata in campo aperto di Faggian per il controsorpasso di TVB, 38-35. Zanelli non riesce a convertire il libero per il tecnico di Robinson e dopo un giro in lunetta per Faggian, è Jones ad interrompere il 14-0 avversario (39-37). Banks manda le formazioni nello spogliatoio sul 41-37.

Terzo Quarto

I primi punti del secondo tempo arrivano dalle mani di Filip Kruslin e Bendzius, che trovano il +1 Sassari, 41-42. Il contropiede condotto da Jurkatamm si chiude con un bel canestro di Sokolowski, a cui risponde Jones per il 43-45. Banks infiamma la retina con due triple consecutive per il 49-46. Bendzius da una parte e Faggian dall’altra firmano il 51-48. Diop e Chessa riavvicinano Sassari e Banks continua a macinare punti nel periodo, che si chiude 53-52.

Ultimo periodo

Ultimo quarto con una grande partenza di TVb che conferma la sua partita di ottima applicazione difensiva rendendo la vita difficile all’attacco dei sardi. Banks sempre più faro dell’attacco di casa segna due tiri liberi, poi Sorokas si tuffa e recupera un pallone d’oro per i primi due punti di Cook, infine ancora Adrian Banks piazza un canestro in traffico dopo un’altra bella difesa del baby Torresani (classe 2005) che con Faggian ha dato grande energia alla causa biancazzurra. Il 6-0 porta la Nutribullet al +7, massimo vantaggio (59-52 al 32′). Sassari non ci sta e risale la china con l’ex Nikolic che sigla il -2 (59-57), ma di là c’è “Soko” che risponde da lontano e mantiene il +5. La gara è appassionante con la Dinamo che cerca di risalire con i suoi uomini di maggior spessore che prendono in mano le operazioni. L’ex Sorokas però respinge la rimonta sarda con una tripla dall’angolo, poi Sokolowski fa 1/2 ed è di nuovo +7 (66-59) a 5′ dalla fine.

L’ondata di TVB continua con Adrian Banks che nelle situazioni difficili si prende le responsabilità del caso e mette un altro canestro per il 68-59 che lancia la squadra di casa al 36′. Kruslin però segna da tre due volte consecutive e Sassari con le bombe del croato torna a -3, 68-65 e tutto da rifare per la Nutribullet a 3′ dalla fine. Banks mette due tiri liberi, l’ex Nikolic fa 1/2 e a -2′ è 70-66. Con esperienza Banks guadagna un altro viaggio in lunetta ed è glaciale (11/12 alla fine ai tiri liberi): 72-66. Si combatte negli ultimi possessi con TVB ancora avanti 73-69 dopo due tiri liberi di Diop a 1’20” dalla fine. Capitan Zanelli con coraggio mette una tripla fondamentale che fa esplodere il Palaverde a 1′ dalla fine, poi Sassari con i tiri liberi prova l’ultima rimonta e a 36″ dalla fine, Kruslin fa 0/2 sul 76-71, poi la festa finale del Palaverde per la grande partita dei ragazzi di coach Nicola.

Prossima partita, per Zanelli e compagni, domenica a Bologna contro la corazzata Segafredo.