Fabio Mazzucco fuori dal mondiale. Amadori gli lascia la porta aperta

Fabio Mazzucco fuori dal mondiale. Amadori gli lascia la porta aperta

- in Cronaca, Le ultime
134
0
mazzucco giro

“Sono amareggiato e deluso. A volte non vale nemmeno la pena darsi tanto da fare per il ciclismo”. A parlare è Renato Ettore Barzi, presidente della Trevigiani Sangemini il giorno dopo la clamorosa esclusione di Fabio Mazzucco e Filippo Zana dalla lista dei convocati per i mondiali di fine settembre nello Yorkshire per la categoria under 23.

“Due corridori che meritavano la chiamata in azzurro con il curriculum di vittorie e di piazzamenti fatti. Soprattutto Fabio Mazzucco – affonda il coltello Renato Barzi - . Il commissario tecnico Marino Amadori ha promesso che saranno sicuri in nazionale per il prossimo mondiale, tra 12 mesi…Mi pare davvero una beffa”. Deluso profondamente anche Fabio Mazzucco, il vincitore della tappa degli sterrati a Gaiole in Chianti al Giro d’Italia e poi la vittoria trionfale nell’internazionale di Poggiana. L’ex corridore della Rinascita Ormelle Borgo Molino ci racconta : “Il commissario tecnico Amadori, alla viglia della Coppa Bernocchi mi aveva assicurato di essere nella lista degli azzurrabili. Domenica sera leggo la lista e non ci sono. Eh va beh…Che ci posso fare e non rispettare le decisioni del tecnico azzurro. Mi pare si ripeta la stessa storia del Tour de L’Avenir. Tante promesse ma alla fine voleva portarmi come riserva. La società si è messa di traverso e hanno preferito farmi correre in altre gare. Ora cercherò di mettermi in evidenza sia al Giro di Toscana che a Peccioli sempre tra i professionisti. Magari cambia idea”. Arriva a gettare acqua sul fuoco il commissario tecnico Marino Amadori : “Non ho escluso Fabio Mazzucco. Mi aspettavo certamente di più nell’ultimo periodo. La Bernocchi l’ha conclusa, certo, ma doveva dimostrare di più. Il week end di corse in Toscana gli deve servire per conquistare il posto in maglia azzurra al mondiale. Comunque Fabio Mazzucco al mondiale è iscritto. Appare nella lista. I sei titolari più i due della cronometro possono comunque essere cambiati con altri corridori ovviamente che compaiono nella lista UCI. Insomma nulla è ancora deciso”. E guardando il sito dell' Unione Ciclistica Internazionale effettivamente il nome di Fabio Mazzucco. Anche se nella lista dei corridori che dovranno fare la cronometro. In un certo senso è tra le riserve della gara contro il tempo. Ma i titolari o le riserve sono intercambiabili. La parola adesso resta a Fabio Mazzucco e alla strada. La Toscana come già con Gaiole, può portargli fortuna.

Facebook Comments

Leggi anche

Scatti solidali di prosecco. Le iniziative di solidarietà

Uno scatto fotografico in favore della solidarietà  Un