Una nuova iniziativa contro la violenza sulle donne

Una nuova iniziativa contro la violenza sulle donne

- in Cronaca, Le ultime, Treviso
117
0
violenza

Ieri 25 novembre si è celebrata la Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne, una giornata che ha calamitato l'attenzione dei media nazionali e di molti protagonisti dello spettacolo che si sono tinti lo zigomo di rosso in segno di solidarietà. Mogliano Veneto non è nuova a iniziative che vanno in questo senso per sensibilizzare la popolazione alla parità tra i sessi e al rispetto reciproco per mettere fine ad una vera e propria emergenza che anche i giornali faticano a raccontare con precisione.

Domani, martedì 27 novembre alle 20.30, al Centro Sociale è previsto un incontro sul tema dello stalking dal titolo "Quando l'amore diventa controllo. Riflessioni, caratteristiche e strumenti di tutela per conoscere lo stalking" a cura del Centro Donna insieme al Gruppo Quante Storie.

Venerdì 30 novembre alle ore 11.00 in Piazzetta del Teatro si terrà "Nessuna conseguenza", una serie di coreografie a cura della scuola M. Hack, mentre infine il 1° dicembre alle 10.30 al Teatro Busan avrà luogo lo spettacolo "C'erano una volta le streghe...!" degli Attori per Caso per gli studenti del Liceo Berto.

Questi eventi si collocano in un progetto dell'amministrazione comunale che ha dedicato il mese di novembre ad iniziative per combattere la violenza sulle donne, creando diverse occasioni per sensibilizzare i media.

“Non possiamo accettare passivamente la violenza alla quale la cronaca ci pone di fronte, ogni giorno. Donne, mogli, fidanzate, bambine sono vittime fino a perdere la vita, magari dopo anni di vessazioni di ogni tipo, fisica, psicologica, economica. I numeri sono impressionanti, e tendono a crescere. Non solo dobbiamo urlare il nostro no, ma dobbiamo puntare a sradicare l’ignoranza che genera questi gesti di cui sono protagonisti mariti, fidanzati, uomini che credono che la donna sia un oggetto di loro possesso. Dobbiamo lavorare sull’educazione, fin dalle giovani generazioni, a casa, a scuola, nei luoghi di aggregazione. Per questo, ancora una volta, con una rete sempre più ampia, ci siamo impegnati per dare alla cittadinanza spunti di conoscenza e riflessione, a tutti i livelli di interesse, un progetto che non si limita solo al rappresentativo mese di novembre” - hanno commentato il Sindaco Carola Arena e l’assessore alle pari opportunità Daniele Ceschin.

 

Facebook Comments

You may also like

Un numero di telefono contro il “batterio killer”

Dopo il West Nile Virus, la sanità torna