NEL VILLAGGIO DEGLI GNOMI

NEL VILLAGGIO DEGLI GNOMI

- in Le ultime, Viaggi
302
0
gnomi-copertina

Ad Asiago nel cuore dell’altopiano l’hotel che fa ritrovare la capacità di sognare

Ho sempre pensato che quello che manca nella vita di oggi sia un po’di sogno.

L’abbiamo persa noi quella capacità di sognare. Si è smarrita nel nostro fuggi fuggi quotidiano. E’ rimasta lì, schiacciata dai nostri mille impegni e necessità, da quello che a noi piace chiamare realismo o concretezza ma che tante volte altro non è che sfiducia e pessimismo.

gnomiMentre quanto è bello ogni tanto invece lasciarsi incantare da quella strada, che dove porta forse, non lo sapremo mai. Possiamo solo sbirciare, immaginare. E sorridere.

Così quando da sotto i baffi del signor Alvise è sgattaiolata sottovoce la frase ”dobbiamo tornate a sognare”, proprio mentre su quella strada misteriosa c’eravamo noi, io non potevo non farlo. Ho iniziato a guardare le cose con occhi diversi. E quando Alvise ha puntato l’indice dietro quel tronco di abete, penso di averlo visto anch’io. Non era una lepre, un uccello o uno scoiattolo. O se lo era, portava un cappello. Lungo, stretto e appuntito.

 

NEL VILLAGGIO DEGLI GNOMI. RISCOPRENDO L’AMORE PER QUESTE TERRE, IL VALORE DEL RISPETTO E LA CAPACITA’ DI SOGNARE.

Siamo nel Villaggio degli Gnomi, ad Asiago, proprio nel cuore di quell’altopiano dei 7 comuni dalle altezze dolci e dalle vallate verdissime e curate.  Quassù Alvise e Daniela hanno trasformato l’hotel – Da Barba - che lei aveva ereditato dai genitori, il verde e i sentieri che si intrufolano nei boschi vicini, in un mondo speciale tutto dedicato a queste paffute creature che da sempre popolano i racconti e i libri sulle tradizioni popolari di queste parti. gnomi-1

E ne ha passate di notti su quelle pagine Alvise, a leggere, conoscere, approfondire, a spulciare leggenda dopo leggenda, e poi a tradurre tutto quel patrimonio in una sorta di “luogo racconto” che potesse allo stesso modo incantare, coinvolgere e anche insegnare.

Perché gli gnomi non sono solo bravi a far fantasticare e sognare, gli gnomi insegnano anche: queste figure sono infatti il simbolo di un grande rispetto per la terra in cui vivono, che proteggano e di cui si prendono cura. E così anche gli gnomi che Alvise e Daniela hanno convinto a trasferirsi nel loro hotel recano messaggi, aneddoti, informazioni preziose su queste montagne, sui fiori le piante, sulle abitudini degli animali. E danno qualche consiglio per vivere in armonia.

Ma soprattutto gli gnomi di Alvise e Daniela insegnano ad aguzzare la vista: ad essere più concentrati sulla realtà che abbiamo davanti, a fare attenzione e silenzio, a osservare bene, meglio. Perché solo così si può cogliere la bellezza delle cose. Sono davvero saggi questi gnomi, ci invitano ad essere meno distratti, perché essere più “presenti” significa essere più felici.

DALL’INGRESSO ALLE CAMERE, DALLE TAVOLE ALLE SEDIE AL MENU’ DEL RISTORANTE, GNOMI, GNOMI E ANCORA GNOMI. PER I BAMBINI, UN POSTO FANTASTICO.

gnomi-3Piccoli, grandi, di pezza o illustrati e persino animati. Vi accolgono alla reception, vi osservano dai quadri appesi lungo i corridoi o dai centrotavola del ristorante, sono addirittura nascosti in piccole casette di legno dove potete bussare e provare a invitarli ad uscire. L’Hotel Da Barba è davvero il regno degli gnomi. E il paradiso dei bambini per i quali ogni aspetto e dettaglio di questa struttura è stato pensato, dalla dimensione del divertimento a quella del servizio studiato e organizzato per essere nel migliore dei modi a misura di bimbo.

Camere luminose e accoglienti, risultato anche di una recentissima restaurazione. Una sala giochi interna, perfetta per i più piccini e una esterna che ad un certo punto della giornata potrebbe farvi dimenticare di avere un figlio, visto che difficilmente lo vedrete sbucare dal gigante castello dei gonfiabili o abbandonare di sua iniziativa quel via vai tra scivoli, giostrine e tappeti elastici.

Tanta animazione e uno staff a disposizione per gite, escursioni o attività, da soli o in gruppo.A scoprire gli angoli naturali più belli di queste vallate o lungo i percorsi più strategici per cercare di scovare gli gnomi. Di giorno come nelle affascinanti atmosfere delle uscite in notturna. gnomi-4

Poi c’è il ristorante, aperto a pranzo e cena anche per chi non soggiorna all’hotel. Qui la favola continua. Con piatti buoni prima di tutto, che perseguono  la tradizione enogastronomica di questi luoghi, con proposte che valorizzano i sapori e i prodotti di qui. Ricette semplici, che non inseguono nessuna di quelle mirabolanti acrobazie estetiche o di gusto che tanto vanno di moda oggi, ma che nella loro semplicità e qualità intrigano, piacciono e soddisfano.

E sempre con un occhio di riguardo ai bambini, con piatti pensati anche per loro e con una grande disponibilità da parte del personale  ad aggiungere, togliere, frullare o tritare  se servisse ad accontentare i piccoli gastronomi.

IL PARCO TEMATICO. DENTRO IL BOSCO, SUL SENTIERO CHE PORTA A UN VILLAGGIO DI CASETTE MINUSCOLI E PARLANTI

E poi via. Zaino in spalla e cappello rosso in testa. Ci si addentra lungo il sentiero tematico che porta dentro al bosco. Una passeggiata rilassante scandita da punti di informazione dove gli gnomi (oppure l’App con cui potete interagire con loro) raccontano queste montagne, forniscono informazioni sulla flora e la fauna, svelano tradizioni, curiosità e segreti.

Ogni tanto questi piccoli nanetti parlano. Lo fanno dalle loro casette, perchè il sentiero porta proprio al loro villaggio. Piccole e deliziose costruzioni in legno sistemate sugli alberi, adagiate vicino a un laghetto o nascoste tra le radici del sottobosco. Case, e poi scalette, stradine, pontili sospesi, tutti a  formato di gnomo.

Camminate, osservate, fate silenzio e poi provate a bussare ad uno di quei balconi: se siete fortunati e se siete stati dei bravi amici del bosco, lo gnomo risponderà allungandovi magari (come è successo a noi) anche un piccolo regalo.

 

ESTATE MA ANCHE INVERNO. GIOCO, SVAGO E TANTO RELAX. UN LUOGO PERFETTO ANCHE PER LA COPPIA O PER CHI CERCA UNA VACANZA ALL’INSEGNA DELLA SPENSIERATEZZA,

 

Aperto da maggio e anche per tutto l’inverno Hotel Da Barba è un luogo magico anche per gli adulti che qui trovano quel piacere di una vacanza spensierata, nel relax della natura e in un ambiente ospitale e confidenziale, dove il dress code sono le ciabatte, dove non c’è confine tra lo spazio dell’ospite e quello del titolare, perché qui si è famiglia tutti e sul serio. Qui si accoglie, si chiacchiera, si condivide. E quando poi si fa ritorno a casa si scrive e si telefona ancora perché il più delle volte si è concluso un soggiorno ed è iniziata una bella amicizia.

gnomi-2Qui ci si può rilassare, dicevamo. Con una vacanza attiva, per gli spiriti più dinamici, che possono cimentarsi nell’escursionismo, nel trekking, nella mountain bike, nell’equitazione. Nei mesi freddi gli impianti di risalita sono a due passi, i pendii diventano paradiso per gli appassionati di sci alpino, sci di fondo, bob e slittino. Le ciaspolate nell’Altopiano imbiancato regalano atmosfere indimenticabili.

E poi ci sono quelli per cui relax è un lettino steso al sole, un bagno idromassaggio, magari una coccola con unguenti profumati. Anche per loro questo posto ha molto da regalare.

Prima la palestra, poi la sauna o il solarium. Oppure seduti a inspirare i benefici della grotta di sale o a lasciare andare lo stress tra i riflessi della doccia emozionale. E ancora, qualche minuto nella vasca con vista sulle montagne.

A fine giornata un massaggio da mani esperte, mentre sembra di sentirlo ancora sotto le narici il bosco, quando le dita stendono con energia sulla schiena olii estratti proprio dalle piante di qui.

Quando gli occhi si chiudono e ogni tanto sbirciano oltre l’asciugamano arrotolato. Oltre la grande vetrata riempita dalla vallata. Oltre quello steccato dove…ma che cos’è quello forse un cappello?

Info:

www.dabarba.it

Costo medio: doppia, da 80 euro, per un soggiorno minimo di 3 notti

Ingresso al parco tematico: 7 euro giornaliero, 5 euro pomeridiano, gratuito per gli ospiti dell’hotel

About the author

Facebook Comments

You may also like

TG+ TRAVEL 14 DICEMBRE – I TRAM DI ZURIGO

Questa settimana TG+ TRAVEL  ci porta a Zurigo.