Onestà VS Politica

Onestà VS Politica

- in Editoriale
190
0
editoriale-1

Un voto quello delle appena concluse amministrative di tutta Italia che paga l'onestà, l'onestà dei comuni in cui si è governato bene negli ultimi anni e l'onestà di quelle persone che, magari con poca esperienza ma con tanta voglia hanno amministrato per i propri cittadini e non per la propria poltrona.

Ecco che le liste civiche vincono sui blasonati partiti, ecco che i movimenti vincono sulle solite fazioni. Non è sicuramente un caso, dove questi movimenti e queste liste civiche avevano un consigliere all'opposizione, ora sono passati alla maggioranza. Per portare un esempio prendiamo Chioggia, fino a ieri aveva un consigliere unico all'interno della giunta, grazie al suo ottimo lavoro, ha potuto aiutare Alessandro Ferro a vincere un ballottaggio sul sindaco uscente. Oramai definire tutti questi voti solo voti di protesta diventa riduttivo, la comunicazione gira nonostante le continue censure da parte di alcuni noti, la verità sta finalmente viaggiando, questo grazie al web, questo grazie a testate indipendenti come la nostra, questo grazie allo sforzo enorme che molte persone stanno mettendo per cambiare questo mondo, che molto spesso è stato travolto da interessi di pochi. Non ci resta che sperare in un futuro migliore, sperare che questa nuova realtà sia capace di contrastare i vecchi poteri forti, già pronti a progettare il contrattacco. Per questo dico che l'onestà paga, e questo vento sta arrivando non solo nei comuni, sta arrivando anche nelle città, nelle regioni e presto in tutta Italia.

Luca Marton

Facebook Comments

You may also like

BII ONLUS alla Biblioteca Civica di Mestre

Se il libro ha una valenza per la