L'avvio del progetto “Turismo sociale inclusivo in Veneto”
L'avvio del progetto “Turismo sociale inclusivo in Veneto”

Ieri mattina alla darsena Mariclea è stato avviato il progetto “Turismo sociale inclusivo in Veneto” per quanto riguarda l’ambito territoriale di Eraclea mare. Il tutto alla presenza di autorità, imprenditori del turismo e soprattutto di numerosi ragazzi che partecipano al progetto regionale coordinato dall’Ulss4.

“Questa iniziativa è partita nel 2017 con il garantire l’accessibilità alle spiagge poi, di anno in anno, si è arricchita di nuove esperienze ed attività soprattutto per quanto riguarda l’inserimento lavorativo dei ragazzi, la loro autonomia, la capacità di stare insieme anche nell’ambito di attività ludico-ricreative  – ha spiegato il direttore dei servizi socio sanitari dell’Ulss 4, Paola Paludetti – . Questo è un esempio di collaborazione tra pubblico e privato che ha portato a grandi risultati tanto da essere esteso a tutta la regione. Il Veneto è ricchissimo dal punto di vista turistico e tanto può dare ai nostri ragazzi con disabilità”. La risposta dei partner del progetto è stata importante e questo dà la possibilità di ottenere benefici in primis per i ragazzi stessi che vi partecipano, ma anche ai datori di lavoro che scoprono in loro grandi potenzialità”.

All’avvio delle attività ad Eraclea mare hanno partecipato anche i vertici della darsena Mariclea e del circolo Velico Mariclea, il sindaco Nadia Zanchin il quale ha annunciato che da questa estate le persone con disabilità possono usufruire di un accompagnamento in spiaggia con un operatore socio sanitario per due giorni a settimana, con lo scopo di ampliare il servizio a 7 giorni a settimana nel 2023. L’amministrazione comunale di Eraclea ha inoltre acquisito nuove passerelle di accesso alla spiaggia e nuove sedie “Job” per accompagnare le persone con disabilità in mare.

Nell’occasione sono stati presentati anche i partner locali che hanno accolto tirocinanti con disabilità sempre nell’ambito del progetto: la darsena Mariclea, il Camping Portofelice, il ristorante “La cucina di Michele”, la cooperativa “Il Bozzolo verde”, l’azienda Agricola Pra d’Arca sas, Noventa Outlet McArthurGlen, l’associazione “La Sfera di Pistacchio”.

Sono state presentate inoltre le spiagge locali accessibili che hanno aderito al progetto con acquisizione di attrezzature dedicate all’inclusione sociale: Mete Beach, Eraclea beach e stabilimento “SA3”.

Infine un gruppo di ragazzi del Ceod Ulss4 e delle associazioni Alba Chiara, ANFASS ed APHE hanno effettuato un’uscita in barca a vela accompagnati dagli educatori e dagli istruttori esperti del Circolo Velico Mariclea.