Illuminazione pubblica a LED (foto di repertorio)
Illuminazione pubblica a LED (foto di repertorio)

L’arenile di piazza Mazzini avrà una illuminazione notturna più potente, sia sulla passeggiata che sulla spiaggia. I lavori, iniziati in questi giorni rientrano nel più ampio patto per la sicurezza sottoscritto da amministrazione e Prefettura per promuovere una migliore gestione dell’ordine pubblico e sono in parte sostenuti dal Comune con un importo di circa 30 mila euro.

L’area interessata dal potenziamento dell’illuminazione riguarda il lungomare compreso tra il 28° accesso al mare di via Bafile e quello di via Oriani. Sono 34 i nuovi corpi a LED in fase di installazione sui 17 pali presenti nel tratto in questione che miglioreranno la visibilità sulla passeggiata a cui si aggiungono altri 5 fari di grande potenza, sempre a tecnologia LED posizionati su altrettanti pali capaci di illuminare in profondità la spiaggia fino alla battigia. Già per questo fine settimana il lungomare fino alla Capannina potrà contare sulle nuove soluzioni mentre il completamento del progetto dipenderà dalle forniture del materiale, su cui pesano i ritardi legati alla pandemia.

“Si sta concretizzando l’impegno che avevamo assunto qualche mese fa con la Prefettura di Venezia per aiutare le forze dell’ordine nell’attività di controllo del territorio e di prevenzione di potenziali situazioni di criticità – commenta il sindaco di Jesolo, Valerio Zoggia –. Il patto per la sicurezza comprendeva anche il potenziamento dell’illuminazione pubblica nell’arenile di piazza Mazzini su cui c’è stata la condivisione da parte del Consorzio Mazzini. Si tratta di un ulteriore passo in avanti, a supporto delle iniziative già poste in essere dall’amministrazione per migliorare la sicurezza e l’ordine pubblico in questa parte del litorale. L’auspicio è che, lavorando su diversi fronti e con la collaborazione delle forze dell’ordine si possano ridurre drasticamente situazioni di eccessi che non fanno bene a nessuno; né a chi se ne rende protagonista, né alla città”.