Prima l’incidente, poi la falsa patente: camionista polacco nei guai

Prima l’incidente, poi la falsa patente: camionista polacco nei guai

- in Cronaca, Le ultime, Treviso
253
0
patente-845x522

Provoca un incidente danneggiando una recinzione e dai controlli spunta una patente falsa. Un cittadino polacco di 40 anni è stato protagonista venerdì di una manovra sbagliata e, nello scaricare del materiale in un cantiere sulla strada Feltrina, ha distrutto il cancello di un’abitazione privata.

L’intervento della Polizia Locale di Treviso è stato immediato: la pattuglia, prima dei rilievi di rito, ha chiesto la patente al conducente dell’autocarro che non ha destato alcun segno di nervosismo. Tuttavia, gli agenti hanno controllato con scrupolo e attenzione il documento, rilasciato nel 2015 e valido fino al 2030, ma alcuni particolari hanno fatto insospettire gli operatori. La patente era infatti difforme per alcuni minimi particolari dal modello ufficiale adottato dalla Polonia e l’acume investigativo dei vigili ha permesso di smascherare in poco tempo l’escamotage del cittadino polacco, in Italia da alcuni anni e residente in un comune dei dintorni di Treviso. Lo stesso, infatti, era già titolare di una patente italiana scaduta nel 2007 e mai rinnovata. Per l’autotrasportatore sono scattate così una serie di sanzioni amministrative da 500 a 2000 euro, il sequestro del mezzo per due mesi e la denuncia alla Procura della Repubblica per una serie di reati con pene che vanno fino ai tre anni di reclusione.

«La lotta alla falsificazione delle patenti e degli altri documenti per la circolazione vede in prima linea il Comando di Treviso con un specifico laboratorio dove due agenti vengono settimanalmente impegnati per il controllo dei documenti presentati dagli utenti», sottolinea il comandante della Polizia Locale Andrea Gallo, «I controlli avvengono anche in strada e grazie alla professionalità acquista i documenti  falsi vengono intercettati e sequestrati con serie conseguenze per i conducenti».

Facebook Comments

Leggi anche

A Cena con Goldoni: stasera 21 febbraio “cibo&teatro” a Villorba

Cibo & Teatro: un connubio che prende forma