social TG+ 23 gennaio ed. sera

social TG+ 23 gennaio ed. sera

- in Elenco edizioni TG+
317
0
Featured Video Play Icon

Permasteelisa batte il cancro – welfare ai massimi livelli, diagnosticate 60 neoplasie

Lavoro e salute. Permasteelisa, di proprietà australiana ma con sede a Vittorio Veneto, è sicuramente un fiore all’occhiello dell’industria trevigiana, grazie alle sue avanguardistiche strutture di vetro e metallo utilizzate dalle imprese di costruzioni di mezzo mondo, soprattutto per i grattacieli. Ma Permasteelisa è all’avanguarda anche nel campo del welfare, grazie ad un progetto di tutela preventiva della salute dei lavoratori che in 8 anni ha fatto sottoporre a 1924 visite cardiologiche e oncologiche ben 781 dipendenti della sede di Vittorio Veneto. Il che si è tradotto finora nella diagnosi tempestiva di 60 neoplasie, 53 benigne e 7 maligne, che altrimenti i lavoratori forse non avrebbero scoperto in tempo.

Metalco compra Bellitalia - a Resana nasce il nuovo gigante dell’arredo urbano

Design. La Metalco di Resana ha acquisito la Bellitalia di Ponte nelle Alpi: una fusione per incorporazione tra due colossi dell’arredo urbano, ossia l’architettura stradale. Un’acquisizione che trasforma l’azienda di Resana in un colosso potenzialmente leader mondiale. Il progetto è raggiungere in 3 anni i 50 milioni di fatturato e divenire così un nuovo portabandiera del made in Italy in salsa trevigiana.

Ora le piscine sono troppe – nuoto, vanno pianificati i permessi

Sport. Fa scalpore in queste ore il caso dello Sporting Zambon, che rischia di scomparire dopo che all’asta fallimentare una settimana fa non si è presentato nessuno. A livello generale il problema sono le troppe piscine che ormai affollano il territorio veneto e trevigiano in particolare: per Roberto Cognonato, presidente della Federazione italiana nuoto, vanno assolutamente pianificati e limitati i permessi onde garantire alle piscine in attività di attrarre un numero sufficiente di iscrizioni per far quadrare i conti.

Botte a canestro – pugno a gioco fermo, il coach del Nervesa U14 porta via i ragazzi

Sport. Pallacanestro giovanile. Durante la partita tra Nervesa e Valbelluna under 14, a gioco fermo uno dei ragazzi del Valbe ha colpito con un pugno un cestista avversario. Fallo forse non visto, o comunque non punito dall’arbitro. Per tutta risposta il coach del Nervesa Mauro Lovadina ha immediatamente ritirato la squadra.

About the author

Facebook Comments

Leggi anche

80 nuovi medici per i Pronto Soccorso del Veneto

“In tempi brevissimi, massimo alcuni giorni, ottanta nuovi