Il Veneto sostiene la responsabilità sociale delle imprese

Il Veneto sostiene la responsabilità sociale delle imprese

1908284_1614931_elena_donazzan-770x639-770x639

Nuovo bando per promuovere esperienze e progetti di responsabilità sociale di impresa: la Regione Veneto, che dal 2006 sostiene e finanzia percorsi di sviluppo sostenibile, stanzia ulteriori 1,5 milioni di euro per finanziare progetti che consolidino la capacità delle imprese di investire nel ‘fare rete’, con istituzioni e cittadini, per  sviluppare modelli di consumo sostenibile, percorsi di innovazione, riorganizzazione prodotti e servizi, consumo responsabile e riduzione dell’impatto ambientale.

Le proposte progettuali dovranno favorire l’aumento della conoscenza e della consapevolezza dell’importanza di un approccio imprenditoriale socialmente responsabile quale elemento di valore per la competitività delle imprese con ricaduta effettiva per lo sviluppo sostenibile del territorio.

“La Regione Veneto è impegnata da oltre un decennio – dichiara l’assessore regionale alla formazione e al lavoro Elena Donazzan - a promuovere la responsabilità sociale dell’impresa, cioè a valorizzare quelle imprese che investono in qualità del lavoro, rispetto per l’ambiente, giustizia sociale e prosperità economica dell’intero territorio nel quale operano. L’esperienza di questi anni dimostra che le aziende che adottano un approccio socialmente responsabile – nell’organizzazione interna, nei processi produttivi e dei servizi, nel rapporto con clienti e fornitori, ecc. - compiono una scelta strategica molto importante con conseguente e immediato impatto sulla performance delle imprese stesse".

Con il bando che sarà pubblicato sul Bollettino Ufficiale della Regione Veneto di venerdì 14 giugno si dà continuità a politiche pubbliche di sostegno alla rete territoriale delle imprese e alla loro capacità di innovare processi e prodotti creando modelli di consumo sostenibili. Rete territoriale e consumo sostenibile sono due declinazioni, diverse ma complementari, di attività economiche che perseguono non solo il legittimo fine del profitto, ma che si preoccupano anche della crescita e del benessere dei dipendenti, dei consumatori, dell’ambiente e della comunità nella quale sono inserite.

Il bando, rivolto ad associazioni di categoria, enti di formazione ed enti locali, privilegia i progetti di partnership. Potranno essere finanziati laboratori, workshop, campagne di informazione e sensibilizzazione per dipendenti, clienti e fornitori, progetti di economia circolare, iniziative di coinvolgimento diretto dei dipendenti e delle realtà sociali del territorio di appartenenza.

Con il precedente bando avviato nel 2016 la Regione Veneto ha sostenuto con 5 milioni di euro 13 progetti che hanno raggiunto 862 aziende partner e 3.600 destinatari, attivando 21 borse di ricerca per attività di valutazione presso le aziende venete, 66 visite di studio in azienda e oltre 15mila ore di formazione.  Tra le imprese che hanno aderito all’iniziativa quasi il 40% ha valutato che gli investimenti in responsabilità sociale hanno contribuito alla competitività aziendale e oltre il 60% delle aziende ha ritenuto che queste azioni hanno favorito e migliorato il rapporto con i clienti.

Il bando 2019, al quale si potrà concorrere sino al 2 agosto prossimo, prevede due linee di intervento:  la prima rivolta a diffondere la cultura della responsabilità sociale di impresa, a favorire lo scambio tra organizzazioni pubbliche e private e a promuovere iniziative di educazione finanziaria; la seconda volta ad accompagnare le imprese, in particolare le Pmi, a comportamenti socialmente responsabili e i lavoratori ad essere protagonisti nei processi di trasformazione e cambiamento in un’ottica di sviluppo sostenibile. Nella valutazione dei progetti conteranno l’attenzione dedicata alle nuove tecnologie e alle applicazioni collegate all’intelligenza artificiale.

Facebook Comments

Leggi anche

Un nuovo martedì di galoppo domani al S. Artemio

Come ormai consuetudine da quando è ripartita la