VENZONE: ZUCCHE, LUCI E MAGIA

VENZONE: ZUCCHE, LUCI E MAGIA

- in Le ultime, Viaggi
322
0
festa della Zucca 19

26 - 27 ottobre: nel delizioso borgo della Carnia torna la grande Festa della Zucca: atmosfera speciale tra zucche intagliate, fiaccole  e spettacoli medievali

 

Tornano ad accendersi i vicoli della bella Venzone. Le candele sui davanzali, le luci dentro le taverne, le fiaccole dei saltimbanchi medievali. E poi lei, la regina di questa festa, la gialla e tozza Zucca. Nella già deliziosa Venzone, piccolo borgo fortificato trecentesco arroccato tra le valli della Carnia,  torna la festa che l’ha reso più celebre: la  festa della Zucca.

Venzone - FdZ - Tamburi

Una tradizione che si rinnova, dal 1991, ogni quarto fine settimana di ottobre attirando centinaia e centinai di visitatori che si riversano in queste stradine per passeggiare tra zucche intagliate e fantocci di streghe, tra bancherelle di artigianato locale e i prodotti tipici di queste valli. Inebriati quando arriva mezzogiorno dai profumi che escono dalle taverne che celebrano la festa con saporiti menù dedicati alla zucca, vini e piatti medioevali.Zucche_fontana_2

Perché insieme all’energia vivace dela zucca c’è un’altra atmosfera magica che anima questi giorni Venzone: è quella di una coinvolgente festa medievale che riempe le corti di rievocazioni e sfilate d’epoca, dimostrazioni degli antichi mestieri e spettacoli di giocolieri e mangiafuoco nelle corti.IMG_4667

Zucche_composizione

Ma come nasce questa festa? Si racconta che la comunità di Venzone dopo aver abbellito il paese di maestosi palazzi, nel momento di portare a termine il campanile del Duomo, si trovò sprovvista del denaro necessario. Il consiglio decretò allora dei provvedimenti straordinari: i pedaggi sulle merci vennero raddoppiati, tutti i forestieri transitanti per lasciare un’offerta si dovevano prestare a giornate di lavoro gratuito. Per ultimare la costruzione fu chiamato un maestro di Udine che coronò l’ opera con una palla dorata sormontata da una croce. Ma al momento del pagamento dell’opera il Consiglio provato dalle ristrettezze negò il compenso. Amareggiato e offeso l’artista non poteva accettare un simile trattamento. Così nel cuor della notte salì sull’impalcatura del campanile e sostituì la bella palla d’oro lucente con una fresca zucca, così ben dipinta che nessuno a lungo si accorse della sostituzione: la palla mutava colore e forma, i venzonesi facevano le più impensate supposizioni, finchè un giorno la videro rotolare giù e distruggersi in decine di pezzi.

E ora eccola rotolare ancora, la grossa allegra zucca tra i tantissimi appuntamenti di queste due giornate:

Il programma:

SABATO 26 OTTOBRE:
13.00: Apertura delle taverne e delle bancarelle
13.00: Corporazioni di Arti e Mestieri medioevali, dimostrazioni di antichi mestieri lungo le
vie del borgo fortificato medioevale
14.00: Inizio spettacoli ed animazioni medievali nel Centro Storico
17.30: “Cucurbita felix in taberna”, serata medioevale in alcune taverne, allietati da musici,
giocolieri e cantastorie, degustazione di piatti a base di zucca
21.00: spettacoli di giocolieri e mangiafuoco nelle corti e lungo le vie
23.00: chiusura taverne
DOMENICA 27 OTTOBRE:
10.00: Esposizione-concorso delle zucche, con premi per la più pesante e per la più lunga,
per le meglio decorate e per le migliori composizioni, premi particolari per le zucche
decorate e intagliate dai bambini
11.30: Ricevimento delle delegazioni di Preding (A), Starse (SLO) ed altre eventuali presso
la Porta di San Genesio
12.30: Elezione dell'Arciduca della Zucca secondo l'antico cerimoniale di Preding
13.30: Premiazione del concorso delle zucche
14.30: Grande Festa Medioevale. Nell’incantevole magia del Centro Storico illuminato dalle
torce e dalle fiaccole e popolato da nobili, dame e cavalieri, osti e tavernieri, bottegai e
mercanti, accompagnati dai cortei storici, allietati dalle musiche e dalle danze medioevali,
rapiti dalle evoluzioni di giocolieri e acrobati, mangiafuoco e mangiaspade, si vive un
giorno da fiaba del 1400
18.00: accensione delle torce e delle fiaccole
19.30: spettacolo di chiusura di giocolieri e mangiafuoco in piazza
20.00: chiusura taverne
Nelle giornate medioevali si potranno degustare cibi, pietanze e dolci a base di zucca, vini e
piatti medioevali, distribuiti nelle taverne e dalle bancarelle sparse per vicoli e corti.

SERVIZIO DI BUS NAVETTA:
Servizio di bus navetta gratuito a spola continua dai parcheggi alla manifestazione:
sabato dalle 13.00 alle 23.00;
domenica dalle 10.00 alle 21.00.

 

ORARI APERTURA TAVERNE-BANCARELLE:
taverne sabato dalle 13.00 alle 22.00, domenica dalle 11.00 alle 20.00;
bancarelle sabato dalle 13.00 alle 22.00, domenica dalle 11.00 alle 20.00.

INFO:
Pro Loco "Pro Venzone"
Tel +39 0432 985034 - Via G. di Mels, 5/4 - 33010 VENZONE
e-mail: festadellazucca@libero.it / provenzone@libero.it / info@venzoneturismo.it
www.venzoneturismo.it

 

Facebook Comments

Leggi anche

BIGLIETTO O SCHERZETTO?

Musei, castelli, acquari: l'Halloween alternativo che strega il