La Provincia di Treviso e il Comune di Treviso organizzano per domani, lunedì 30 maggio, nell’Auditorium del Sant’Artemio dalle 9.30 alle 11.30, l’incontro “Muoversi nell’infosfera: sfide e opportunità”,  in collaborazione con l’Ufficio Scolastico Territoriale. Il convegno, promosso in concerto con la Consulta provinciale degli studenti, si inserisce nel percorso di partecipazione di Provincia e Comune al tavolo tecnico per il Patto di Treviso.

Un’opportunità, dunque, rivolta agli amministratori che si occupano di politiche giovanili e sociali, di pari opportunità, a insegnanti, studentesse e studenti delle scuole secondarie di secondo grado e a tutte le cittadine e i cittadini interessati ai temi del rapporto tra mondo reale e virtuale e della prevenzione delle violenze di ogni genere. Nei giorni scorsi, il presidente della Provincia di Treviso Stefano Marcon e il sindaco del Comune di Treviso Mario Conte hanno inviato congiuntamente a tutti i Comuni trevigiani la lettera di invito e presentazione dell’iniziativa.

A condurre il convegno il relatore Giovanni Fasoli, counselor, psicologo clinico e dell’educazione, nonché docente di Psicologia dell’adolescenza, Psicologia e Pedagogia della realtà virtuale e Cyber-psicologia, New-media communication, Didattica aumentata e Robotica educativa presso l’Università IUSVE di Venezia. Fasoli è anche coordinatore, a Verona, del Gruppo di ricerca “Last minute”, un osservatorio permanente sul rapporto tra adolescenti e social.

Obiettivo dell’incontro è approfondire le relazioni e le dinamiche che sussistono tra la realtà dei social e la quotidianità, con focus sul binomio vita reale-vita digitale da un punto di vista psicologico ed educativo, i metodi e gli accorgimenti a cui prestare attenzione per prevenire e contrastare le forme di violenza su cui, purtroppo, è possibile incorrere.