Il Premio 2018 del Panathlon alla memoria di Gilberto Benetton

Il Premio 2018 del Panathlon alla memoria di Gilberto Benetton

- in Le ultime, Sport
908
0
cover

Tanti ospiti di rilievo, soprattutto, tantissime emozioni ieri sera a Ca’ del Galletto, dove si è tenuto il conviviale di natalizio di chiusura del 2018 del Panathlon Treviso.

Prima del consueto aperitivo in grande stile, della cena natalizia a base di pesce e radicchio rosso di Treviso IGP, e della lotteria benefica, la serata è stata aperta dalla commovente assegnazione del premio Panathlon 2018 alla memoria di Gilberto Benetton.

Assieme al presidente del Panathlon Treviso Andrea Vidotti, al referente de La Ghirada e di Verde Sport Enrico Castorina, e ad altri grandi ospiti accorsi per l'occasione, il ricordo di quanto fatto per lo 2sport trevigiano da Gilberto Benetton è stato intenso, a tratti struggente, un tuffo al cuore nel glorioso passato della Treviso del basket, del volley, del rugby e della Formula 1.

Ma c'è stato pure spazio nel finale per un'apertura al futuro, parole d'ottimismo sWhatsApp Image 2018-12-10 at 20.39.17ul più importante "lascito" di Gilberto Benetton: il Master Universitario in Sport Business Strategy, sviluppato in coabitazione con la Challenge School di Ca' Foscari-Venezia. Oggi il "Master SBS", giunto alla sua XIV edizione, viaggia a gonfie vele nella sua capacità -unica in Italia- di preparare i manager sportivi del domani. Un sogno proprio di Gilberto.

Nel corso della serata, poi, c’è stata anche occasione per l’ingresso ufficiale tra i soci del Panathlon Treviso di Federico Bettuzzi: stabile partecipante dei conviviali Panathlon dal 2012, Federico Bettuzzi è uno stimato giornalista sportivo trevigiano, oltre che un ex atleta con un curriculum denso di ragguardevoli risultati. Non a caso, da poche settimane è entrato a far a parte anche della redazione del TG Plus e di Notizie Plus.

E noi in questa sede cogliamo l'occasione per dargli ufficialmente il benvenuto.

Facebook Comments

Leggi anche

80 nuovi medici per i Pronto Soccorso del Veneto

“In tempi brevissimi, massimo alcuni giorni, ottanta nuovi