Treviso Sotterranea, rinnovo della convenzione col Comune

Treviso Sotterranea, rinnovo della convenzione col Comune

- in Cultura, Le ultime, Treviso
89
0
20191012_130159

Nella giornata di ieri è stata organizzata da Treviso Sotterranea una visita studio sulle mura con la presenza dell’assessore Lavinia Colonna Preti e del presidente della Fondazione Benetton Marco Tamaro, incontro concordato durante il convegno di giugno svoltosi in fondazione Benetton. Questo incontro fra diversi soggetti interessati al patrimonio culturale della città è anche occasione per comunicare che la scorsa settimana è stata firmata la proroga della convenzione dell’associazione Treviso Sotterranea, dopo alcuni mesi di confronto con il Comune di Treviso e l’assessorato alla cultura.

L’associazione, nata ufficialmente nel 2014, ormai ha oltrepassato i suoi cinque anni di attività e da ben 4 ha ottenuto una convenzione che permette ai cittadini di Treviso e ai curiosi di conoscere ed apprezzare uno dei patrimoni più suggestivi della nostra città. La convenzione di due anni e i successivi rinnovi annuali hanno permesso all’associazione di portare in visita più di 3000 persone all’anno, fra cui circa 800 studenti, e di lavorare approfonditamente nel campo della sensibilizzazione e della didattica, grazie alla pulizia e alla sistemazione che hanno reso fruibili degli ambienti prima inaccessibili, profondamente convinta che il modo migliore per proteggere un bene sia quello di farlo conoscere e apprezzare.

Il rapporto con le scuole, in particolare, è volto a creare dei giovani consapevoli del patrimonio artistico della propria città. I risultati fin qui ottenuti ci hanno spinto a iniziare dei nuovi progetti di collaborazione come per esempio quello con lo studio veneziano ELAN42 digital communication per la realizzazione di un tour virtuale di tutte le mura di Treviso e degli ambienti ipogei, iniziato con la restituzione di Porta San Tomaso a giugno di quest’anno. La realizzazione di questo progetto, lo studio di soluzioni che possano portare all’apertura di nuove aree ipogee delle mura e la collaborazione con altri soggetti culturali in città richiedono tempi lunghi di lavoro.

Consapevole di queste necessità l’assessore alla Cultura e al Turismo Lavinia Colonna Preti ha optato per un rinnovo triennale che permettesse di avere un tempo sufficiente per la progettazione e la stabilità necessaria all’associazione per cercare sponsorizzazioni da soggetti privati per realizzare i progetti. In occasione della rinnovata collaborazione con il Comune di Treviso l’associazione Treviso Sotterranea aggiorna anche i suoi canali di comunicazione con la pubblicazione del nuovo sito web e della pagina Facebook dove verranno pubblicate tutte le attività didattiche, le aperture al pubblico dei siti e le novità sui progetti.

Facebook Comments

Leggi anche

Demografia d’impresa, la mappa di Camera di Commercio

Al 30 settembre 2019 le sedi d’impresa registrano su base