Se si vuole iniziare a correre, soprattutto se si parte da zero, è importante puntare sulla costanza e sulla gradualità, ponendosi degli obiettivi concreti a medio termine. Delle buone performance crescenti, infatti, aiutano a non perdere la motivazione e a non affaticarsi eccessivamente.

Il running è un’attività sportiva che accresce il senso di benessere. Quando si corre, infatti, si producono serotonina ed endorfine, si innalza la percezione di piacere e si alleviano i sintomi dello stress.

E non è tutto: la corsa attiva il metabolismo, potenzia la muscolatura, scioglie le tensioni, migliora il sistema cardiovascolare e aiuta a ridurre il peso.

Come iniziare a correre

Prima di iniziare a correre è importante accertarsi di non avere patologie serie controindicate per questo sport. Appurato di essere in salute, le parole d’ordine sono due: gradualità e costanza.

Il fisico, infatti, deve abituarsi progressivamente all’attività fisica, senza subire uno sforzo eccessivo. Per questo è importante stabilire degli obiettivi concreti, crescenti e misurabili che aiutino a mantenere viva la motivazione nel tempo.

Approcciarsi alla corsa gradualmente, inoltre, permette di acquisire consapevolezza del proprio corpo e delle proprie prestazioni. Per questo, soprattutto se si è principianti, all’inizio può essere utile correre insieme ad altre persone o seguire dei programmi calibrati sulle proprie esigenze.

Cosa serve per iniziare a correre

Per fare running è importante avere un’attrezzatura adeguata, ovvero abbigliamento tecnico e traspirante e scarpe specifiche per la corsa.

Per iniziare è bene scegliere dei luoghi non troppo trafficati e ben illuminati, nonché terreni pianeggianti come ad esempio strade di campagna (lontano dallo smog e dalle automobili) o parchi.

Inoltre, per chi si approccia a questo sport, può essere utile utilizzare un cardiofrequenzimetro o scaricare delle apposite app sul telefono, così da ottimizzare lo sforzo e da tenere monitorai i propri risultati.

La tecnica giusta per chi è principiante

Prima dell’allenamento è fondamentale dedicare un po’ di tempo al riscaldamento e allo stretching.

Quando si corre, inoltre, è importante cercare di non battere eccessivamente sui talloni, tenendo le braccia alte e rilassate. Inspirare dal naso ed espirare con la bocca aiuta ad evitare il senso di affanno, così come alternare la camminata e la corsa.

Una volta conclusa la sessione sportiva, infine, è bene eseguire una serie di movimenti per scaricare la fatica e regolarizzare la respirazione e il battito cardiaco.