“Per saperne di più…”: a Castelfranco la cucina per chi soffre di disfagia

“Per saperne di più…”: a Castelfranco la cucina per chi soffre di disfagia

- in Eventi, Le ultime
134
0
2016-11-20

Un’iniziativa per promuovere la conoscenza e la preparazione di piatti che siano adatti alle persone con disfagia. È “Per saperne di più… una cucina diversa”, il ciclo di due incontri organizzato dal Centro Anziani Sartor con il patrocinio del Comune di Castelfranco Veneto in programma il 16 e 23 giugno dalle 9.30 alle 12.30 nella cucina del Centro Diurno ATTIVAmente.

Quello della disfagia, cioè di difficoltà di deglutizione, è un problema comune che affligge soprattutto la popolazione più anziana. Ecco allora l’idea del Centro Sartor di organizzare due mattinate informative rivolte a tutti quanti desiderino conoscere come affrontare al meglio la situazione e realizzare al tempo stesso delle pietanze che possano essere appetitose, seguendo magari la stagionalità dei prodotti.
Saranno le logopediste del Sartor, Marzia Pelloia e Barbara Zannoni, a guidare gli incontri che vedranno come ospiti la dietista Lorenza Macchion e lo chef Marco Valletta, supportato dagli allievi dell’IPSSAR Maffioli di Castelfranco Veneto.

I posti sono limitati e si consiglia l’iscrizione entro il 15 giugno 2018 alla mail formazione@centroanzianisartor.it oppure al numero di telefono 0423738121.
L’iniziativa gode anche del supporto della coop. sociale “L’Incontro” e la cooperativa sociale agricola “Campo Verde”.

“Al centro anziani Sartor ci occupiamo di migliorare tutti gli ambiti della vita di una persona anziana – spiegano il presidente del Sartor, Maurizio Trento, e la direttrice del Sartor, Elisabetta Barbato – per questo troviamo utile sensibilizzare ospiti, famiglie e semplici cittadini sulla tipologia di cucina che si può mettere in pratica per rendere godibile un pranzo o una cena anche a chi soffre di disfagia”.

Facebook Comments

You may also like

Caccia: nuovo piano faunistico-venatorio 2019-2024

La Giunta regionale del Veneto, su proposta dell’assessore